Deumanizzazione. Come si legittima la violenza

Appunto inviato da lauuurf
/5

Riassunto del libro "Deumanizzazione. Come si legittima la violenza" di Chiara Volpato utilizzato per l'esame di Psicologia Sociale (9 pagine formato doc)

DEUMANIZZAZIONE - Volpato
Deumanizzare = negare l'umanità dell'altro, introducendo un'asimmetria tra chi gode delle qualità prototipiche dell'umano e chi ne è considerato privo o carente.
Forme di deumanizzazione che si sono sviluppate nel corso della storia: animalizzazione, demonizzazione, biologizzazione, oggettivazione e meccanicizzazione. Idea che l'umano sia il bene, lo stadio piu' alto dell'evoluzione, l'essere piu' vicino a Dio; l'uomo possiede qualcosa che lo innalza rispetto agli altri esseri viventi.


Nell'antichità classica lo schiavo era considerato come un animale domestico, ritenuto privo di logos era allo stesso livello degli oggetti materiali - etnocentrismo del mondo classico delinea il paradigma della "bestialità", cioè assenza del principio di razionalità - paragoni animali (anche nella Divina Commedia). L'animale costituisce l'alterità necessaria alla definizione dell'identità umana.
Animalizzazione --> uomini come animali domestici da sfruttare, animali nocivi da eliminare.
Nel periodo delle conquiste avviene lo sterminio delle popolazioni americane, ideologia che appiattisce l'immagine dei nativi su quella delle bestie.
Discussione sull'umanità dei nativi - Sepulveda: nativi di natura subumana, destinati da Dio ad essere sottomessi vs. Las Casas: difesa a favore dei nativi che venivano trattati come cani (idea funzionale alla conquista dei territori d'oltremare) ---> diffusione delle idee deumanizzanti (deumanizzazione anche sovraumana, fusione dell'immagine dei nativi con elemento satanico, "diavoli rossi").