Relazione sull'interruttore crepuscolare

Appunto inviato da 88giuliano88
/5

relazione completa sull'interruttore crepuscolare (o rivelatore di luminosità ambientale) (5 pagine formato doc)

Una FOTORESISTENZA e' un componente elettronico la cui Resistenza e' inversamente proporzionale alla quantità di luce che lo colpisce. Solitamente inserita in una ampolla trasparente , una FOTORESISTENZA si comporta come una tradizionale Resistenza elettrica, ma il suo valore in Ohm diminuisce mano a mano che aumenta l' intensità della luce che la colpisce. Ciò comporta che la Corrente elettrica che transita attraverso tale componente e' proporzionale all' intensità di una Sorgente luminosa ed in tale maniera si realizza una sorta di Potenziometro attuabile tramite la luce anziché tramite forze meccaniche o segnali elettrici. Il TRIMMER resistivo è concettualmente simile ad un potenziometro, svolge le stesse funzioni elettriche, si differenzia da questo, per essere più piccolo e strutturalmente meno robusto.
La sua minore robustezza è giustificata dall'uso saltuario cui è destinato, ci sono casi in cui viene azionato una sola volta in fabbrica e poi sigillato.
Le tipologie di costruzione sono due, una prevede solo i reofori per permetterne il fissaggio tramite saldatura sul circuito stampato, la seconda prevede una ghiera filettata per il fissaggio su un pannello. L'elemento resistivo è uguale a quello dei potenziometri, può essere carbone, filo in lega metallica, film plastico conduttivo, può essere anche multigiri, vi sono versioni ermetiche alla polvere. I valori resistivi sono equivalenti ai resistori fissi, spaziano da pochi Ohm a qualche decina di MegaOhm. Essendo strutturalmente più piccolo di un potenziometro, i valori di corrente trattati, dovranno essere minori, L'affidabilità nel tempo rispetto ad un resistore fisso è molto minore, l'alternativa per evitarne l'uso nel circuito in progetto, comporta la selezione della componentistica attiva e l'uso di resistori di precisione, soluzione questa molto costosa.