Le cause delle guerre civili

Appunto inviato da sandrauselli
/5

Riassunto del quarto capitolo del libro di G. Carbone: "L’Africa. Gli stati, la politica, i confini". Il Mulino, Bologna 2005 (4 pagine formato docx)

I conflitti civili africani sono la manifestazione di una perdita di controllo sulla violenza organizzata da parte di stati che dovrebbero essere i depositari unici dell’uso legittimo della forza.


La disatrata situazione di molti stati africani è spesso stata fra le ragioni stesse che hanno spinto i guerriglieri a imbracciare le armi e che hanno conferito loro una certa legittimità interna e in alcuni casi anche internazionale.


In uno studio, Fearon e Laitin hanno mostrato che la comparsa di movimenti insurrezionisti e dunque di guerre civili risulta tanto più probabile quanto più un paese è povero.
Poco rilevanti invece l’elevata frammentazione etnica di una società o il grado di repressione politica.


Uno stato povero è uno stato con strutture politico-amministartive e militari deboli e possibilità finanziarie scarse, caratteristiche tipiche si numerosi paesi del sistema internazionale emerso dopo la seconda guerra mondiale e in particolare della quasi totalità dei paesi subsahariani.
.