I Longobardi e l'ascesa del papato: riassunto

Appunto inviato da abcandrea
/5

Riassunto di storia medievale sulla guerra tra Longobardi e Franchi e l'ascesa del papato (1 pagine formato pdf)

LONGOBARDI E L'ASCESA DEL PAPATO: RIASSUNTO

I Longobardi e l'ascesa del Papato.

Giustiniano aveva riconquistato l'italia, buona parte dell'Africa e la Spagna, ma l'impero d'oriente era in crisi e
questa debolezza fu un pretesto per la discesa degli slavi, popolo indoeuropeo che arrivo` fino in Grecia. Essi si trasformarono in un popolo sedentario e` si convertirono al cristianesimo. In italia i longobardi spezzano l'unita` della penisola guidati dal re Alboino. Essi entrarono nell'Italia settentrionale e si impadronirono di Pavia lorocapitale.
Da li` scesero fino a Spoleto e Benevento, sedi autonome di Ducati. I bizantini organizzarono la resistenza; infatti bizantini e longobardi abitavano territori confinanti tra loro e le loro citta` erano distanti solo pochi Km. Tra Italici e Longobardi non si stabili` una pacifica convivenza anche per il fatto che i latini erano cattolici, mentre i longobardi erano soprattutto pagani.

Il papato nel Medioevo: schema

RIASSUNTO LONGOBARDI

La dominanza longobarda fu brutale: decadde la vita cittadina, il commercio si ridesse, vi era uno stato di guerriglia. I longobardi erano organizzati in Sippe o Fare. I vari capi avevano potere autonomo e solo in caso di pericolo veniva elettp un re. Le decisioni piu` importanti erano prese dall'assemblea degli uomini armati (arimanni) che erano guerrieri liberi. Altri gruppi sociali erano gli Aldi, individui semi liberi che possedevano terre, case e servi, ma erano legati a un padrone che voleva prestazione natura e manodopera. Con il sovrano Autari, figlio di Clefi, riusci` a sconfigere i franchi ed estese le conquiste longobarde a danno dei bizantini con autori e la moglie Teodolinda comincio` la coversione dei longobardi al cattolicesimo e migliorano i rapporti con gli italici. Autari fu avvelenata dai membri della corte e Teodolinda, sposo` Agilulfo che prosegui la sottomissione dell'italia. Il successore rotari emano` un editto che raccoglieva il corpo di leggi valide per tutti gli appartenenti al popolo longobardo. Esso e` scritto in latino i suoi principi sono estranei di
diritto romano. In esso si ha il passaggio dalla faida, cioe` la vendetta personale al guidrigildo cioe` un risacimento in denaro proporzionale alla classe sociale della parte lesa.

I simboli dei papi del Medioevo: il significato

RIASSUNTO LONGOBARDI E FRANCHI

Vi fu una svolta quando sali` al trono Liutprando che voller unire in uno stato unitario tutta la penisola e il suo progetto fu ripreso a Astolfo che si impadroni di Ravenna e pose fine al regno bizantino. A questo punto il dominio Longobargo era ostacolo dal papato. Che aveva come alleato il re degli franchi. Pipino scese in Italia chiamato dal papa e costrinse i longobardi a cedere alla chiesa territori dell'italia centrale e Ravenna. Partiti i franchi, i longobardi non rinnunciarono alla conquista di Roma e dopo 20 anni lo scontro` tra franchi e longobardi portò alla fine del dominio longobardo. L'estenzione del longobardi e la perdita del potere dei bizantini creo` un vuoto di potere a favore della chiesa che aveva un potereorganizzato su tutto il territorio. Il potere dei papi si raffforzo quando Liutprado nel 728 cedette al papa alcune terre che aveva conquistato concedendo a lui il potere temporale.

Papato e Impero a confronto: schema

L'OCCIDENTE E L'ASCESA DEL PAPATO

Questo territorio, sutri, andava a formare il primo nucleo di una stato della chiesa. Il vero creatore del potere temporale fu il papa Gregorio Magno, che ebbe il compito di difendere Roma e di assumere i poteri di capo politico. Egli attuo` anche una politica estera essendo in contatto con i regni romanobarbarici, come mediatore tra longobardi e bizantini e con l'imperatore d'oriente. Quando, nell'VIII secolo gli imperatori d'oriente favorirono una corrente teologica contraria al culto delle immagini sacre (iconoclastia) e cercarono di imporla anche all'occidente, i rapporti con il papa si incrinarono. Gregorio Magno riusci` anche a cristianizzare i popoli anglosassoni.