Martin Lutero: dalle indulgenze alla scomunica

Appunto inviato da supertatina
/5

Martin Lutero: riassunto della vita, la formazione e la vita monastica, il viaggio a Roma, le indulgenze, le 95 tesi, l'eresia, la bolla papale e la scomunica (9 pagine formato doc)

MARTIN LUTERO: RIASSUNTO

Martin Lutero può essere considerato un personaggio di primo piano fra coloro che furono chiamati per trarre la Chiesa fuori delle tenebre papali e guidarla alla luce di una fede più pura.

Zelante, pieno di fervore, devoto, privo di ogni timore che non fosse il timore di Dio, riconoscendo le sacre scritture come unico fondamento religioso, egli era l’uomo adatto per quel tempo. Per mezzo di lui, Dio compì la grande opera della riforma della chiesa, opera che illuminò il mondo.
Il rapporto con i genitori e la scuola
Ebbe umili natali. Trascorse i primi anni della sua vita in una modesta casetta tedesca di campagna.
Suo padre, un minatore, lo aiutò con le sue magre risorse a formarsi una cultura; voleva farne un avvocato. Vita dura, privazioni, disciplina severa: ecco la scuola alla quale l’infinita Saggezza preparò Lutero per l’importante missione della sua vita.

Martin Lutero: vita e pensiero

MARTIN LUTERO VITA

I genitori di Lutero si adoperarono molto per l’educazione dei propri figli. Cercavano di inculcare in loro la conoscenza di Dio e la pratica delle virtù cristiane. Spesso il padre pregava ad alta voce affinché il figlio udisse e potesse ricordare il nome del Signore per poi, un giorno, collaborare all’avanzamento della sua verità. Essi cercavano di approfittare di ogni opportunità di sviluppo morale e intellettuale che la loro vita, fatta di incessante lavoro, poteva offrire. Con lodevole perseveranza si sforzavano di preparare i figli a una vita devota e utile. Data la fermezza del loro carattere, non di rado accadeva che si lasciassero andare a una severità eccessiva. Però lo stesso riformatore, pur riconoscendo che talvolta eccedevano, trovava nella loro disciplina più da approvare che da condannare.

Martin Lutero e la Riforma protestante

95 TESI DI LUTERO

A scuola, dove si recò prestissimo Lutero fu trattato con durezza e perfino con violenza. La povertà della sua famiglia era tale che egli, per recarsi dalla casa alla scuola situata in una città vicina, era costretto a guadagnarsi il pane cantando di porta in porta. Non di rado conobbe la fame. Il suo cuore era oppresso dalle idee religiose di quell’epoca, idee ricche di superstizione.
L’università e la sua formazione religiosa
Lutero proseguiva verso un ideale elevato di eccellenza morale e intellettuale che attirava la sua anima. La sete di conoscenza e il carattere pratico e aperto della sua mente lo inducevano a desiderare tutto ciò che è concreto e utile, anziché quello che è vano e superficiale.
All’età di 18 anni entrò all’università di Erfurt, la sua situazione era diventata più favorevole, e le sue prospettive apparivano più luminose di quanto non lo fossero state prima. I suoi genitori, grazie alla loro attività e alla frugalità della loro vita, potevano ora assicurargli un’assistenza migliore. D’altra parte, la compagnia di amici giudiziosi valse ad alleggerire gli effetti deprimenti dell’educazione da lui precedentemente ricevuta.

Riforma protestante: cause e Martin Lutero

MARTIN LUTERO E LA RIFORMA PROTESTANTE

Lutero si applicò allo studio dei migliori autori facendo tesoro dei loro importanti insegnamenti e assimilando il frutto della loro saggezza. Anche prima, sotto la dura disciplina dei suoi precedenti insegnanti, egli aveva dato prova di capacità non comuni. La disciplina intellettuale maturò il suo discernimento e risvegliò in lui un’intelligenza e un acutezza di percezione che dovevano renderlo idoneo alle future lotte della vita.