Gli Stati nazionali europei agli inizi dell'età moderna: riassunto

Appunto inviato da katiapiredda
/5

La nascita delle monarchie europee e la situazione politica degli Stati nazionali agli inizi dell'età moderna (3 pagine formato pdf)

GLI STATI NAZIONALI EUROPEI AGLI INIZI DELL'ETA' MODERNA

Gli stati nazionali europei agli inizi dell'età moderna.
Lo stato moderno. Il Quattrocento e il Cinquecento sono caratterizzati dall'AFFERMAZIONE DELLO STATO MODERNO, il quale costituì un superamento della frammentazione tipica del feudalesimo. Questo fu reso possibile grazie alle MONARCHIE NAZIONALI europee, che nonostante si siano sviluppate durante il Medioevo, nel corso del Quattrocento si trasformarono in strutture di governo sempre più accentrate, capaci di imporsi sulle autonomie della grande e della piccola feudalità. La feudalità fu costretta ad accettare l'autorità dei sovrani nazionali ed iniziò ad affermarsi anche il concetto dell'assolutezza della giurisdizione dello Stato, che è il fondamento del moderno stato assolutistico (da ASSOLUTO, in quanto il potere del re si impose sulla feudalità come unica e suprema autorità politica).
 

La nascita delle monarchie nazionali: sintesi

STATI NAZIONALI 1800

Nonostante questo non significasse la fine del feudalesimo, sicuramente traeva origine dal disfacimento delle strutture tradizionali del mondo feudale.
La straordinaria autorità dei sovrani nazionali fu possibile proprio quando iniziò a delinearsi una sorta di ALLEANZA TRA MONARCA E BORGHESIE URBANE contro le vecchie strutture del mondo feudale. La crisi del Trecento e le continue guerre avevano risvegliato le tendenze anarcoidi della nobiltà feudale, anche se fu questa stessa ad essere indebolita a causa dei conflitti. Di questo indebolimento approfittarono soprattutto i sovrani che con l'appoggio delle città mercantili poterono distruggere l'insubordinazione del mondo feudale. In questo processo furono determinanti le innovazioni belliche del periodo, ovvero la crescente importanza delle fanterie mercenarie e l'introduzione delle ARMI DA FUOCO. Questi erano però mezzi militari estremamente costosi che solo un re poteva permettersi.
 

L'Europa delle monarchie nazionali: riassunto

LE MONARCHIE NAZIONALI RIASSUNTO

In ogni caso, attorno al Quattrocento, la potenza delle monarchie nazionali finì per accrescere sempre di più, fino a dar luogo alle prime forme del MODERNO STATO ASSOLUTISTICO. Gli stati europei agli inizi dell'età moderna: il ducato di Borgogna e il regno di Francia Dopo la fine della guerra dei Cent'anni, il ducato di Borgogna era un enorme dominio feudale comprendente le Fiandre, l'Artois, la Piccardia, la Franca Contea e la Borgogna. In teoria il duca di Borgogna era vassallo del re di Francia, ma di fatto aveva tutte le caratteristiche per essere un sovrano indipendente. Luigi XI poté aggiudicarsi la corona di Francia grazie ai Borgognoni, accettando un compromesso con la lega e lasciando a Carlo Il Temerario la libertà di continuare la propria politica
espansionistica territoriale. Ma nel tentativo di unire i suoi domini fiamminghi alla Borgogna finì per imbattersi nelle fanterie della CONFEDERAZIONE SVIZZERA, che nel 1477 distrusse l'esercito Borgognone a Nancy.
 

LE MONARCHIE NAZIONALI IN EUROPA RIASSUNTO

Approfittò della situazione il re francese che occupò il territorio della Borgogna. Rimasero però alla figlia di Carlo, Maria di Borgogna, tutti i territori fiamminghi che preferivano accettare la tutela dello sposo di Maria, MASSIMILIANO D'ASBURGO. In ogni caso, la scomparsa della potenza borgognone rafforzò lo stato francese, in quanto LUIGI XI non trovò oppositori alla sua opera di unificazione del regno (prima di allora c'erano solo signorie
feudali). Recuperata la Borgogna e sfruttata l'estinzione delle casate degli Angiò e di Bretagna per completare l'unificazione politica del regno, Luigi XI arrivò ad esercitare un potere effettivo tale da farlo considerare il vero FONDATORE DELLA FRANCIA. La Spagna dei re cattolici Tra gli stati che conobbero un processo simile a quello della Francia abbiamo la Spagna, l'Inghilterra e l'Impero Germanico.