Diodoro Siculo: Biblioteca storica

Appunto inviato da mariasofia94
/5

breve riassunto della vita di Diodoro siculo, le sue opere e in particolare La "Biblioteca Storica" (2 pagine formato docx)

DIODORO SICULO: BIBLIOTECA STORICA

Diodoro siculo.

Diodoro fu originario di Agira, non ne conosciamo né la data di nascita né la data di morte, ma possiamo collocare la sua attività negli anni tra il 60 e il 30 a.C., è contemporaneo di Cesare e probabilmente visse all’epoca di Augusto. Egli assiste all’espansione di Roma e la nascita dell’impero universale romano, che porta gli autori a scrivere riguardo all’espansione, infatti sotto Augusto furono pubblicati 44 libri di Pompeotrogo. La sua opera si intitola Biblioteca storica, titolo che conosciamo in quanto riportato da Plinio, Eusebio e Fozio, ed è una storia universale in 40 libri; la caratteristica propria di Diodoro è di aver affrontato la narrazione di una storia dalle origini fino al tempo a lui contemporaneo, che era già nella cultura greca (Eforo, Strabone - geografo e una storia universale in 47 libri non pervenuta -).

Diodolo Siculo: versioni tradotte


DIODORO SICULO BIBLIOTECA STORICA LIBRO XI

Nel primo libro c’è il ricordo di un viaggio nel Mediterraneo (“per conoscere i luoghi dei grandi eventi della storia e delle battaglie) all’epoca della 180esima Olimpiade (tra 60 e 57 a.C.) (anche se spesso commette errori che non sarebbero stati possibili se avesse veramente conosciuto i luoghi); nel sedicesimo libro parla della fondazione della colonia romana di Taoromenio, nel 36 a.C.; dice di aver lavorato alla sua opera per 30 anni.

Se ne ricava che il periodo più intenso per la scrittura della sua opera è tra il 60 e il 30 a.C. Non se ne hanno altre informazioni, in quanto altri autori non parlano di lui e, ad oggi, non abbiamo una traduzione della sua opera, se non di alcuni libri, nonostante Diodoro risulta essere uno storico preziosissimo, in quanto è una fonte indispensabile per la conoscenza del mondo antico, grazie ai libri che si sono conservati. Dei 40 libri, se ne sono conservati 3 pentadi (rotoli contenenti 5 libri) quindi 15 libri, cioè I-V, XI-XX più frammenti dati da altri autori degli altri libri non pervenuti.

Storiografia greca e romana: riassunto


DIODORO SICULO BIBLIOTECA STORICA LIBRO 1

Nel I libro racconta la nascita del mondo e della civiltà umana (influisce l’idea stoica dell’anima del mondo e della Provvidenza, quindi il concetto della civiltà umana) e successivamente parla dell’Egitto e dei paesi di più antica cultura, in particolare riguardo al territorio, le divinità e la storia (usa come fonte il primo libro di Erodoto);
-    nel II libro volge l’attenzione all’Asia, descrivendo la storia assira e dei Medi e racconti etnografici e mitici sugli indiani, gli sciiti e amazzoni, tematiche citate nel quarto libro di Erodoto, sugli arabi;
-    il III libro presenta materiali analoghi sugli etiopi, le tribù del Golfo arabico, su numerosi popoli arabi; passa verso l’Occidente e tratta la storia della Libia e di Cirene, con numerosi racconti sulle divinità (parla di ciò che Eforo non aveva trattato, popoli non greci, barbari, culture e divinità);
-    il libro IV affronta la civiltà greca: larga trattazione sulla mitologia greca (legende su Eracle, Diònisio, Tèseo, i 7 contro Tebe, i Centauri, Dèdalo, Minosse etc.), su cui Diodoro è una fonte preziosissima.

Storici di Alessandro Magno: riassunto