Centrale termoelettrica

Appunto inviato da coluichedomina
/5

Relazione scritta in seguito ad una visita guidata alla Centrale termoelettrica di Bari (2 pagine formato doc)

CENTRALE TERMOELETTRICA DI BARI
Era il lontano 9 Luglio 1958, quando entrò in esercizio il primo gruppo della centrale termoelettrica di Bari fortemente voluto dalla SME (Società Meridionale di Elettricità), affiancato dal secondo il 31 gennaio del 1959 e dal terzo il 25 novembre dello stesso anno.
 A distanza di oltre mezzo secolo la centrale, ormai da qualche anno convertita da olio combustibile a gas naturale, continua ad offrire al mercato e alle sue crescenti e mutevoli esigenze il suo prezioso contributo fornendo energia elettrica a prezzi competitivi.


La centrale è costituita da tre sezioni, formate ciascuna da: 
un generatore di vapore, costituito da un corpo cilindrico, una camera di combustione schermata, un surriscaldatore a due stadi, un risurriscaldatore del vapore di ritorno dalla turbina, un economizzatore a tubi alettati e due riscaldatori d’aria del tipo Ljungstrom.  
una turbina a vapore con alternatore, costituita da 28 giranti divise in 3 stadi: 8 di alta pressione, 14 di media pressione e 10 giranti a doppio flusso contrapposto di bassa pressione.


un condensatore, nel quale si ha un processo di raffreddamento del vapore.
una torre di raffreddamento, composta da quattro celle  in calcestruzzo armato dotate di elettroventilatori per il tiraggio dell’aria, di canalette di distribuzione dell’acqua e di pacchi di frazionamento.


.