I fertilizzanti

Appunto inviato da mattas
/5

Relazione sulle categorie di fertilizzanti e sulle loro caratteristiche. (file .doc, 3 pag) (0 pagine formato doc)

I fertilizzanti Il termine FERTILIZZANTE comprende le sostanze che, per il loro contenuto in elementi nutritivi o per le loro caratteristiche chimiche, fisiche o biologiche, contribuiscono al miglioramento della fertilità del terreno agrario o al nutrimento delle piante coltivate o al loro migliore sviluppo.
Chiunque produce, utilizza fertilizzanti, cioè cerca di migliorare la composizione chimica del terreno apporta elementi, quali: - elementi principali: azoto (N), fosforo (P), potassio (K); - elementi secondari: calcio (Ca), magnesio (Mg), zolfo (S), sodio (Na); - microelementi: (oligo-elementi): boro (B), cobalto (Co), rame (Cu), ferro (Fe), manganese (Mn), molibdeno (Mo), zinco (Zn); I fertilizzanti si dividono in: - sostanza organica di origine biologica dovuto a processi di macerazione di prodotti vegetali e animali (es: compost). - concimi minerali, sono prodotti naturali o sintetici contenenti gli elementi chimici in quantità tale da essere dichiarata in etichetta e si distinguono in: a) semplici: contengono 1 solo degli elementi chimici principali (Azoto, fosforo, potassio), eventualmente con altri elementi secondari e microelementi; b) composti: contengono in vari rapporti 2 o 3 elementi chimici principali, tipo azoto-fosfatici (NP) azoto-potassici (NK), fosfo-potassici (PK), azoto-fosfo-potassici (NPK).
Possono contenere elementi secondari e microelementi; c) a base di elementi secondari: (Calcio, manganese, sodio, zolfo); d) a base di microelementi: boro, cobalto, rame, ferro, manganese, molibdeno, zinco; - concimi organici (composti organici del carbonio di origine animale e vegetale) si distinguono in azotati (contengono solo azoto organico) ed azoto-fosforici (contengono solo azoto organico e fosforo); - concimi organo-minerali, prodotti ottenuti "per reazione o miscela di 1 o più concimi organici con 1 o più concimi minerali semplici o composti", suddivisi in: azotati, azoto-fosfatici, azoto-potassici, azoto-fosfo-potassici; - ammendanti e correttivi, cioè "qualsiasi sostanze, naturale o sintetica, capace di modificare e migliorare la proprietà e caratteristiche chimiche, fisiche, biologiche e meccaniche del suolo". Gli AMMENDANTI sono materiali impiegati per migliorare le caratteristiche fisiche e microbiologiche del terreno; i principali sono gli ammendanti organici naturali. Sono di uso comune i terricci (ammendanti vegetali) e le torbe. I CORRETTIVI sono sostanze che aggiunte al terreno ne modificano in meglio la reazione (pH); i principali sono i correttivi calcici e magnesiaci. Acque reflue degli stabilimenti industriali, insediamenti urbani e rurali, allevamenti zootecnici non sono considerati fertilizzanti. I RIFIUTI UTILIZZATI PER LA PRODUZIONE DI CONCIMI ORGANICI Tipologia: Ossa, residui di pulitura delle ossa, corna e unghie, penne e piume, residui carnei, sangue, residui di pesce, crisalidi.Scarti, peluria e pelucchi di lana e altre fibre di origine animale, rifilature e scarti di pelo. Provenienza: Attività di macel