Il mais

Appunto inviato da superfoglia
/5

Ricerca che fornisce una serie di utili ed ampie informazioni sul ciclo produttivo, sulle tecniche colturali, sul miglioramento genetico e sugli ibridi del mais. (formato doc - pg. 5) (0 pagine formato doc)

IL MAIS IL MAIS GENERALITÀ Scoperto a Cuba, diffuso in Italia nel 1600 - 1700.
In Italia è coltivato su 800.000 ettari di terreno, con una resa media di 7,5 t (75q). Le regioni più diffuse di mais sono: Veneto, Lombardia, Piemonte, Friuli. Nel centro e nel Sud è poco coltivato. Del tutto assente nelle isole. Alcune tendenze sono l'abbandono della coltura asciutta, intensificazione della tecnica colturale con l'impiego di varietà + produttive, irrigazione, concimazioni abbondanti, diserbo. La destinazione del prodotto è per alimenti zootecnici. La quantità per l'alimentazione umana è molto ridotta. Gli altri impieghi della granella di mais: pop-corn, mais zuccherino, l'industria lo lavora per produrre amido (per la plastica), alcool (come benzina verde), olio, amido di mais.
BOTANICA Fa parte della famiglia delle graminacee (nome: zea mays). La cariosside è formata dal 13% dall'embrione, 77% dall'endosperma, 10% dall'involucro. L'embrione è costituito da una foglia (piumetta) e una piccola radichetta che scende. L'endosperma è costituito da uno strato alleuronico esterno e da una parenchima graminaceo esterna. Gli involucri contengono più fibre. Le cariossidi di mais mostrano un accentuato polimorfismo. Per quanto riguarda il colore possiamo avere dei granelli gialli, violetti, bianchi, rossi. Riguardo la forma può essere tondeggiante, schiacciata, appuntita. La pannocchia si chiama TUTOLO. Peso dei 1000 semi………50g. Sottospecie di mais: Eberta (mais da pop-corn) ? spighe e cariossidi piccole, endosperma vitreo, se riscaldati scoppiano e, aumentano di volume e di colore. Indentata (forma di dente di cavallo) ? presenta una parte cornea solo ai lati, al centro risulta più farinoso (specie + diffusa per gli ibridi). La sua destinazione sono gli alimenti zootecnici. Saccarato (mais zuccherino) CICLO DEL MAIS Il seme germina formando un apparato radicale che resta in funzione per tutto il ciclo della pianta. Le temperature minime per la germinazione sono di 12° C. le radici arrivano fino ad 1 m di profondità se il terreno è soffice. La levata inizia circa 1 mese dopo la semina. Non accestisce. I nodi sono pieni, le foglie sono alterne (da 12 a 24 nodi e parallelinervi). Nel periodo di siccità, la lamina fogliare tende a arrotolarsi su se stessa per ridurre la traspirazione. Circa 2 mesi dopo la semina inizia la fioritura. FIORITURA Il fiore maschile si chiama PENNACCHIO (in cima alla pianta) ed è una spiga dove i fiori sono portati da spighette. La parte femminile è una spiga ascellare ed è chiamata PANNOCCHIA. La spiga è composta da poche spighette che si attaccano al rachide centrale (TUTOLO). Ci sono delle foglie trasformate alla base della spiga femminile che si chiamano CARTOCCIO. Quasi tutte le varietà hanno solo una spiga per pianta caratteristica della fioritura è la PROTERANDRIA ? fiorisce prima il maschio e poi la femmina. La fecondazione è incrociata solo l'1%. Per il miglioramento genetico vanno ad asportare le parti m