Ossa e muscoli

Appunto inviato da stefando
/5

Una raccolta precisa ed ordinata di tutte le ossa e i muscoli del corpo umano (17 pagine formato doc)

OSSA E MUSCOLI DEL  CORPO UMANO
OSSA DEL NEUROCRANIO 
- OSSO OCCIPITALE si tratta di un osso impari e mediano che presenta una faccia esocranica e una faccia endocranica.
In esso si distinguono una parte verticale (o squama) e una orizzontale (o basilare). Quest’ultima è caratterizzata dal FORO OCCIPITALE, attraverso cui passano il midollo spinale, le arterie vertebrali e i nervi. Esternamente la squama presenta un CRESTA LONGITUDINALE (Cresta occipitale esterna) e DUE LINEE NUCALI orizzontali. L’osso occipitale presenta, poi, due masse laterali, i CONDILI OCCIPITALI, cioè delle masse ellissoidali che si articolano con la prima vertebra cervicale (ATLANTE).
Sulla faccia endocranica, osserviamo la PROTUBERANZA OCCIPITALE INTERNA da cui si dipartono a croce: la cresta occipitale interna, il solco sagittale, il solco trasverso (di cui il solco sigmoideo della parte mastoidea dell’osso temporale sarà diretta continuazione). 


Si vengono così ad individuare 4 cavità, due cerebrali superiori e due cerebellari inferiori.
- OSSO SFENOIDE anch’esso un osso impari e mediano, di forma cuboidale a sei facce (2 laterali e superiore endocraniche, anteriore e inferiore esocraniche, la posteriore si articola con il clivo dell’occipitale). L’interno del corpo sfenoide presenta i SENI SFENOIDALI, delle cavità comunicanti con quelle nasali. La faccia superiore è denominata SELLA TURCICA, in quanto accoglie nella sua depressione l’ipofisi. Anteriormente alla sella turcica troviamo il SOLCO DEL CHIASMA OTTICO che continua lateralmente fino al FORO OTTICO, attraverso il quale passa il nervo ottico e l’arteria oftalmica, che raggiungono la cavità orbitaria. 


Caratteristiche dell’osso sfenoide sono le PICCOLE e le GRANDI ALI, le cui radici delimitano la FESSURA ORBITARIA SUPERIORE. Individuiamo 3 fori (oltre il foro ottico): FORO ROTONDO (dà passaggio al nervo mascellare), FORO OVALE (nervo mandibolare) e FORO SPINOSO (arteria meningea media). Infine sulla parte inferiore vi è una CRESTA SFENOIDALE (che si articola con il vomere e con la lamina perpendicolare dell’etmoide) e due formazioni laminari, i PROCESSI PTERIGOIDEI che si allungano verso il basso.