Sistema immunitario: riassunto

Appunto inviato da comy92
/5

Breve spiegazione di anatomia del sistema immunitario: riassunto dettagliato (3 pagine formato doc)

SISTEMA IMMUNITARIO: RIASSUNTO

Sistema immunitario. Il sistema immunitario è un’insieme di organi appartenenti ad apparati diversi, che svolgono in comune la funzione della difesa.
È formato da tutti gli organi del corpo e difende dagli antigeni.
Il sistema è di due tipi:
- sistema immunitario aspecifico, o innato – diretto contro tutti gli antigeni
- sistema immunitario specifico, o adattativo – che riconosce e attacca un antigene specifico.
 

Sistema immunitario: riassunto di biologia

SPIEGAZIONE SEMPLICE DEL SISTEMA IMMUNITARIO

Aspecifico. Lavora con tutta una serie di organi e cellule immunitarie. È sempre pronto a difendere l’organismo, dando una difesa immediata.
È formato da:
- membrane – cute integra, muco, mantello acido, cheratina, peli, ciglia, succhi gastrici, lacrime, saliva.
- fagociti, cellule natural killer, febbre, risposta infiammatoria, sostanze antimicrobiche.
La miglior difesa la danno la pelle e le mucose, che sono a contatto diretto con l’esterno.

• Cute integra: l’epidermide, resistente ed elastica, fa una barriera esterna contro gli antigeni.
Se la cute non è integra, questi possono entrare. La pelle ha anche le ghiandole sudoripare e sebacee, che producono sebo e sudore, sostanze a pH acido, che impediscono l’attacco dei germi.
• Muco: nel epitelio interno ci sono cellule vice, mucose che producono il muco, il quale intrappola gli invasori per ributtarli all’esterno e dove ci sono anche anticorpi.
• Fagociti: macrofagi, granulociti, mastociti, che si trovano in quasi tutti gli organi.
• Cellule natural killer: sono cellule che viaggiano attraverso sangue e linfa in tutto il corpo e fanno una difesa prevalentemente contro cellule eucaristiche, delle quali attacca la membrana plasmatica.
• Febbre: è una temperatura corporea elevata. È una risposta sistemica, scatenata dalle sostanze pirogene. Le alte temperature inibiscono la crescita dei batteri e stimola la riparazione delle cellule.

• Infiammazione: avviene nel tessuto connettivo.
Ha la funzione di difendere con:
-macrofagi, un po’ contro tutto
-cellule natural killer, prevalentemente contro c. eucaristiche
-granulociti, acidofili più contro virus, neutrofili più contro batteri, basofili che producono sostanze di richiamo, anticoagulanti e vaso-dilatatorie.
Esempio: una zanzara punge, rompe tessuti e cellule per introdurre sostanze tossiche e succhiare sangue. Si attivano i globuli bianchi, i basofili fanno richiamo, anticoagulazione e vasodilatazione. Tanto sangue con macrofagi, granulociti, natural killer arriva in quel punto per difendere l’organismo.
Si riconosce da: rossore, gonfiore, calore, dolore, prurito.
 

Sistema immunitario: tesina

SISTEMA IMMUNITARIO SEMPLIFICATO

Specifico.
Quando la risposta aspecifica non funziona si attiva la risposta immunitaria
-specifica, contro Ag specifico
-sistemica, che agisce in tutto il sistema
-con memoria, che riconosce attacca ancora di più ag che incontra di nuovo.

Antigene = sostanza o molecola complessa, di solito non presente nell’organismo, riconosciuta come non self. Posso essere proteine, acidi nucleici, carboidrati o lipidi.

MHC = Complesso maggiore di istocompatibilità
Rappresenta la carta di identità molecolare di un individuo. Sono recettori proteici, inseriti nella membrana plasmatica delle cellule. Costituiscono il self, che mostrano l’appartenenza della cellula all’organismo.
- MHC di I classe, si trovano su quasi tutte le cellule
- MHC di II classe, si trovano su macrofagi e linfociti B
Un macrofago che incontra un ag, lo fagocita e degrada e posiziona sulla membrana, accanto agli MHC di II classe dei recettori, diventando non self.
Una cellula qualsiasi, che viene infettata da un ag diventa non self, con recettori di questo accanti agli MHC di I classe.
Le malattie autoimmuni (AIDS) provocano un non riconoscimento delle self dalle non self. Così i linfociti T attaccano se stessi.