Antropologia culturale: riassunto

Appunto inviato da derfel83
/5

Riassunto schematico del testo di Shultz e di Levanda. Concetti e temi antropologici (9 pagine formato doc)

ANTROPOLOGIA CULTURALE: RIASSUNTO

Antropologia culturale.

Schultz, Lavanda.
La prospettiva antropologica. L’antropologia si propone di descrivere in modo più ampio possibile il senso dell’essere uomini.
La prospettiva antropologica è: olistica, comparativa ed evolutiva.
L’omo è un essere bioculturale: per assicurarsi la sopravvivenza biologica si affida all’apprendimento che è un fattore culturale.
Negli U.S.A. oggi l’antropologia comprende cinque aree principali:
Bioantropologia
Archeologia
Antropologia culturale
Antropologia linguistica
Antropologia applicata
Antropologia: Lo studio della natura, delle società e del passato degli uomini.
Cultura: Insieme di comportamenti e di idee che gli esseri umani acquisiscono in quanto membri della società.

Antropologia contemporanea: definizione e riassunto

ANTROPOLOGIA CULTURALE: CONCETTI DI BASE

CULTURA E CONDIZIONE UMANA - L’antropologia sostiene che la cultura distingue l’essere umano dalle altre specie viventi.
La cultura è: appresa, condivisa, modellata, adattativa e simbolica.
Contro l’evoluzionismo si ebbe un atteggiamento relativista.
La storia dell’uomo è un aspetto fondamentale del fatto umano.

L’uomo ha un ruolo attivo.
La definizione di cultura è tutt'oggi tema di scontro antropologico: da una parte c’è l’idea che il concetto possa servire a difendere gruppi sociali vulnerabili; dall’altra qualcuno critica che questo approccio avvalli una sorta di determinismo culturale oppressivo.
Dualismo: visione filosofica che fa dipendere la realtà della coesistenza di due forze uguali e irriducibili: Corpo-mente, Materia-pensiero.
Olismo: prospettiva della condizione umana secondo la quale mente e corpo, individui e società, individui ed ambiente si compenetrino a vicenda e giungano a definirsi reciprocamente. Le società umane e gli esseri che le compongono sono sistemi aperti non riducibili alle loro parti, si definiscono a vicenda e coevolvono_ coevoluzione.

ANTROPOLOGIA CULTURALE: AUTORI

LA RICERCA SUL CAMPO - La ricerca sul campo è caratterizzata dall’osservazione partecipante.
Gli antropologi positivisti si rifacevano al modello scientifico della ricerca controllata tipica del laboratorio. Una ricerca sul campo vuole che gli antropologi riflettano sul modo in cui essi stessi
pensano le altre culture, i ricercatori e gli informatori operano per costruire un modo intersoggettivo di significato.
Gli antropologi riflessivi, considerano necessario un approccio di riflessione sulla propria esperienza, una rottura, un distacco per poter considerando il proprio retroterra culturale ed il contesto della ricerca.
L’approccio alla ricerca sul campo può avere scopi differenti: di condizionare cambiamenti sociali o di farsi un idea dell’oggetto studiato per spiegarla poi ad altri.
Ricerca multilocalizzata: ricerca intrapresa in più sedi diverse; seguendo ovunque avvengano, i fenomeni culturali  che si vogliono studiare.

DIVERSITA' CULTURALE

ANTROPOLOGIA NELLA STORIA E LA SPIEGAZIONE DELLA DIVERSITA' CULTURALE - Gli antropologi hanno studiato i processi di colonizzazione, l’introduzione del modello capitalistico e gli effetti che quest’ultimo ha avuto sulle società native. I popoli sottomessi possono riuscire a riformare la propria identità sociale a dispetto dell’oppressione e dello sfruttamento.