Antropologia francese degli anni '50-'60

Appunto inviato da laurabonini90
/5

L'antropologia dinamista con le tesi di Balandier, Bastide, l'antropologia marxista con le tesi di Meillasoux, Godelier e l'ideologia primitivista con Clastres (8 pagine formato doc)

Presa di distanza dal passato.
Dopo la II guerra mondiale cambia l'antropologia.
Ipocondrismo epistemologico. Dubbio, si pensa sempre di sbagliare. Il viaggio antropologico mette in discussione, destabilizza. Si scatena dopo la II guerra mondiale. Gli altri prendono voce. Chi parla a nome di chi. Crea disagio la consapevolezza di quello che è stata la colonizzazione.

L'ANTROPOLOGIA NEL CORSO DEI SECOLI E IL SUO RUOLO OGGI (Clicca qui >>)

Negli anni 50-60 vi è maggior consapevolezza. Attività di mimesi (analogia fra la realtà e la sua rappresentazione) avviene nel processo di colonizzazione. Mondo interconnesso, noi abbiamo degli immaginari (NY). Francia, anni 50 scelgono la sociologia. Non si fanno chiamare etnologi. Mossi da fede politica, studi marxisti. Abbiamo cercato di chiudere l'etnografia in gabbie. Anche le categorie marxiste non sfuggono.

INTRODUZIONE ALLO STUDIO DELL'ANTROPOLOGIA (Clicca qui >>)

Introduzione dei salari. I giovani portano i soldi ma come si negozia l'autorità. Come fanno i vecchi a controllare i figli? DOUGLAS: ci sono i pezzi di stoffa e la moneta. L'anziano lega il giovane con un matrimonio. Il grosso problema è la famiglia di partenza, hanno investito in te. Con Balandier emerge la categoria dei giovani. È paradossale, la cultura va studiata coi vecchi, ma i giovani?

ANTROPOLOGIA COME FRONTIERA (Clicca qui >>)

Non solo in Francia ma anche in Inghilterra. Tra gli anni '50 e '70 l'antropologia francese vide affermarsi alcune prospettive di ricerca  che mettevano in discussione le categorie e gli orientamenti della disciplina così come questa si era configurata finora. Con "prospettive critiche", si indicano posizioni, a volte anche in contrasto fra loro, che hanno contribuito a mutare in maniera sostanziale la concezione stessa della ricerca antropologica.