Narrare la malattia

Appunto inviato da dinamocampetto
/5

Recensione schematica del libro "Narrare la malattia" di Byron Good (5 pagine formato doc)

Untitled Narrare la Malattia Byron J.Good --------------------- Cap.
1: “L'antropologia medica e il problema della credenza” Ruolo attuale della medicina (presuntuoso) rispetto agli altri sistemi medici Paragoni con lo studio della parentela di Morgan (famiglia vittoriana vs. famiglia irochese) La credenza: cos'è? Differenze tra credenza e conoscenza Evoluzione storica del concetto di credenza (to belief) Accezione moderna (spregiativa) Necessità di interpretare i sistemi “altri” in base al fattore ambientale e culturale Esiste una razionalità anche nei sistemi “altri” Cambiamento del ruolo delle scienze naturali, compresa la biomedicina Cap. 2: “Le rappresentazioni della malattia nell'antropologia medica” “Crisi della rappresentazione” in antropologia Anni '50: prima antropologia “medica”, nata come sostegno sul campo a medici generici ma anche come critica all'ingenuità culturale degli stessi Abitudini e credenze come un “complesso sistema culturale” Anni '60: le critiche fanno sviluppare altri studi sulle tradizioni mediche e terapeutiche nel mondo (India, Cina, Medio-Oriente, America Latina ed Africa) Inadeguatezza delle ideologie mediche e delle istituzioni sanitarie occidentali Anni '60: mancata attenzione dell'antropologia agli aspetti macrosociali e alle caratteristiche storiche di tutela della salute (distribuzione assistenza sanitaria, iniquità sociali, politiche industriali) Teorie nella rappresentazione delle malattie: empiristi (1° tipo), divisi in: razionalisti (Rivers, di stampo colonialista) e relativisti (Benedict) Ruolo delle psicopatologie nelle società: vi è matrice culturale? (No) Affermazione del “modello medico” (scienze medico-comportamentali tese a modificare i comportamenti irrazionali degli individui) La sanità pubblica deve correggere in primo luogo le errate credenze Sistemi medici come strategie socioculturali adattative (che portano ai s.m.) Le credenze ed i comportamenti medici tradizionali sono tratti culturali che facilitano l'adattamento di una popolazione al proprio ambiente ecologico Sistemi medici = somma delle risposte strategiche individuali Modello di credenza della salute (HBM), mirava ad incrementare l'utilizzazione di misure preventive ma fallì per due ragioni.
1) perché “l'attore” era l'homo oeconomicus universale che procede con razionalità versol'obiettivo della salute; 2) per una concezione riduttiva e classicamente empirista della cultura come credenza. 2° modello (di Mechanic): l'individuo prova sensazioni corporee, le valuta e poi attua le scelte di trattamento (ma solo 1 gruppo etnico su 3 risponderà a tale modello) Critica alle teorie utilitaristiche Studi cognitivi della rappresentazione delle malattie: l'antropologia cognitiva (2° tipo) Teoria interpretativa (3° tipo): rappresentazione della malattia come realtà culturalmente costituita L'antropologia medica “critica” (4° t