Sul Campo

Appunto inviato da nyssa89
/5

Riassunto del libro SUl Campo di Francesco Ronzon, docente del corso di Antropologia del quotidiano al Politecnico di Milano (10 pagine formato )

CAPITOLO PRIMO: L'ETNOGRAFIA 
Tre tappe dello sviluppo della disciplina:
a)     A TAVOLINO à i primi antropologi non si muovevano da casa, ma facevano riferimento a reperti museali e ai resoconti spediti in patria da osservatori non professionisti, di seconda mano.
b)     IN VERANDA à il ricercatore si recava sul posto sul quale indagava, ma restava all'interno del proprio avamposto, facendosi condurre le persone da studiare, incontrandole fuori dal loro ambiente, togliendo quindi naturalezza alla situazione e senza poter controllare le informazioni ricavate.
c)      SUL CAMPO à (fieldwork) vi è osservazione restando per molto tempo nel luogo in cui vive il gruppo sociale d'interesse, abitando in mezzo a loro.

INTRODUZIONE ALL'ANTROPOLOGIA CULTURALE (Clicca qui >>)

1.     IL METODO
La ricerca qualitativa adotta procedure analitiche (concettualizzazione) che non trasformano i fenomeni studiati in numeri, ma sono informali e si basano sulle capacità e risorse analitiche del ricercatore.
Denzin e Lincoln: per ricerca qualitativa si intende quella ricerca che adotta, nei confronti del proprio oggetto di indagine, un approccio naturalistico, studiando i fenomeni nei loro contesti naturali e tentando di dare loro un senso, o di interpretarli, nei termini del significato che la gente gli dà.

ELEMENTI DI ANTROPOLOGIA CULTURALE (Clicca qui >>)

2.     L'APPROCCIO ALL'OGGETTO
L'oggetto della ricerca viene visto nella sua unicità e particolarità e analizzato in profondità, solo DOPO si fanno affermazioni generali o comparative.
I fenomeni vanno studiato nel loro contesto naturale, senza manipolazioni.
L'interesse è per i significati che gli attori sociali attribuiscono al mondo in cui vivono.
.