"Nonluoghi", di Marc Augè

Appunto inviato da antomagio
/5

Sintesi degli aspetti principali del libro di Marc Augè "Nonluoghi. Introduzione a una antropologia della surmodernità" (13 pagine formato doc)

Definiamo "nonluoghi" tutte le strutture necessarie alla circolazione accelerata delle persone e dei beni (autostrade, svincoli, aeroporti), i mezzi di trasporto, i grandi centri commerciali, i campi profughi...
tutti gli spazi in cui milioni di individualità si incrociano senza entrare mai in relazione, spinti dal desiderio frenetico di consumare, di accelerare le operazioni quotidiane o considerati come porta di accesso ad un cambiamento (reale o simbolico).

Marc Augé definisce i "nonluoghi" in contrapposizione ai luoghi antropologici.

Il luogo antropologico è una costruzione simbolica e concreta dello spazio che da sola non può rendere conto delle problematiche e delle contraddizioni della vita sociale alla quale però si riferiscono tutti coloro ai quali essa assegna un posto; poiché l'antropologia è antropologia dell'antropologia degli altri il luogo antropologico è allo stesso tempo un principio di senso per coloro che lo abitano e un principio di intelligibilità per colui che lo osserva.

I luoghi antropologici possiedono tre principali caratteristiche:
  • IDENTITARI
  • RELAZIONALI
  • STORICI
La mappa della casa, le regole di residenza, i quartieri di un villaggio, gli altari, i posti pubblici, la divisione del territorio corrispondono per ciascun uomo ad un insieme di possibilità, prescrizioni e interdetti il cui contenuto è allo stesso tempo spaziale e sociale. Nascere significa nascere in un luogo, essere assegnato a una residenza.
In tal senso il luogo di nascita è costitutivo dell'identità individuale. In generale il dispositivo spaziale è ciò che esprime l'identità del gruppo (le origini del gruppo sono spesso diverse ma è l'identità del luogo che lo fonda, lo raccoglie e lo unifica) ma è allo stesso tempo ciò che il gruppo deve difendere contro le minacce esterne e interne perché il linguaggio dell'identità conservi un senso (identità).