La Bauhaus Di Gropius

Appunto inviato da nappy
/5

L'appunto tratta brevemente di Walter Gropius, fondatore della scuola "La Bauhaus". (1pg. file.doc) (0 pagine formato doc)

w Walter Gropius e la Bauhaus.
La Scuola di Arti Applicate di Weimar, grazie a Walter Gropius, indirizza i suoi programmi didattici sui temi della progettazione e della realizzazione dei prototipi in laboratorio dove viene verificata la loro fattibilità, funzionalità ed economicità. Dal 1922 per volere di Gropius la scuola prende il nome di Bauhaus, cioè loggia degli operatori artistici. Gropius riesce a coinvolgere i personaggi che sono più all'avanguardia europea e dai vari corsi uscirono modelli e oggetti che hanno segnato la storia del Razionalismo e dell'Industrial Design. Questi prodotti sono pensati per un ampio e popolare consumo, infatti vengono cercate le soluzioni più funzionale facilmente irrealizzabili dall'industria.
Gli ambiti della ricerca sono diversissimi e riguardano tutto ciò che fa parte di un edificio. Walter Gropius, Adolf Meyer e Marcel Brever si dedicarono in particolare all'edilizia residenziale economica, approfondendo temi molto importanti come la riduzione delle superfici utili da perseguire mediante l'icremento della funzionalità. La limitazione della superficie residenziale consisteva naturalmente nel ridurre il costo dell'alloggio, ma imponeva una razionalizzazione spinta degli spazi, da qui nascono le separazioni tra i vari ambienti. Nel 1926 la Bauhaus si trasferisce a Dessan occupando il complesso progettato da Gropius e destinato a diventare uno dei simboli del Razionalismo ed era basato su questi aspetti: Pianta libera ottenuta per aggregazione di spazi funzionali; Articolazione funzionale al sistema dei collegamenti orizzontali e verticali; Specializzazione dei volumi e identica distribuzione planimetrica su tutti i piani; Estetica come risultato finale della composizione architettonica. Questi quattro aspetti su cui si basa il Razionalismo daranno vita a uno stile chiamato International Style perché diventa esportabile e realizzabile in qualsiasi ambiente e in ogni realtà sociale ma soprattutto si diffonde rapidamente conquistando schiere di giovani architetti in tutta Europa. Il Bauhaus acquisì ben presto fama mondiale, e nella seconda metà degli anni Venti è senz'altro il più consistente riferimento dell'intero Movimento Moderno, anche se la nuova realtà che si sta sviluppando in Germania comincia a pesare sull'orientamento politico di docenti e allievi: l'affermazione internazionale della scuola viene guardata con sospetto, e Gropius fu criticato e attaccato personalmente fino a dover consegnare le dimissioni. Dal 1928 al 1930, sotto la direzione di Hannes Mayer, vengono riorganizzati i programmi, ma la politica sempre più reazionaria dell'amministrazione comunale di Dessau spingerà il Bauhaus a radicalizzare le proprie scelte ideologiche, e nel 1932, dopo una breve direzione di Mies Van Der Rohe, la scuola verrà definitivamente chiusa; gli insegnanti giudicati marxisti saranno perseguitati, mentre coloro che professano idee anche solo liberali si vedranno costretti ad abbandonare la Germania. Con le dim