Architettura romanica: caratteri generali

Appunto inviato da pata
/5

L'architettura romanica è uno stile proprio dell'arte romanica. Caratteri generali dell'architettura romanica (3 pagine formato doc)

ARCHITETTURA ROMANICA: CARATTERI GENERALI

Architettura romanica. Aree più interessate: regno di Sassonia nella Germania, Borgogna in Francia centrale.
Al sud al confine con la Spagna, sotto Tolosa, nella zona di Catalogna e l’Aragona, Santiago di Compostela, la zona di Padova in Italia, Pisa, Lucca e Firenze (vedi Rep.

Marinare), Puglia, Chanterbury (Inghilterra), zona attorno a Duram, Amburgo e le zone limitrofe.
Le mete dei percorsi stradali come detto era Santiago, Roma e Gerusalemme che si raggiungevano attraverso le strade che percorrevano la valle del Rodano, Marsiglia, o in Puglia, passando per Roma. Il percorso da Chanterbury, partiva da Parigi, scendeva nella pianura Padana.
Lungo queste direttrici, c’era una coincidenza tra i centri religiosi e le zone di sviluppo dell’Architettura Romanica.

Architettura romanica e scultura romanica: riassunto

ARCHITETTURA ROMANICA RIASSUNTO

La città di Santiago di Compostela era un santuario leggendario dedicato a San Giacomo da Campus stella, (territorio delle stelle)(vedi film “La Via Lattea” che racconta il cammino di sette monaci che percorrono il tragitto fino a Santiago, cercando il significato della Religione).
Si dice che nel ‘600 sia arrivato su di una barca il corpo di S. Giacomo con due confratelli che approdarono in questo luogo guidati da un angelo ( così da una chiesa divenne un santuario). Tuttora è molto importante, ora è una grande chiesa. Agli inizi PREROMANICA, poi col tempo divenne PROTOROMANICA ed infine ROMANICA. Ora ha anche parti in Barocco.

Arte romanica in Italia: riassunto

ARCHITETTURA ROMANICA CARATTERISTICHE

Il simbolo di Santiago è la conchiglia a pettine dato che i pellegrini le utilizzavano per bere e come cucchiaio, durante il loro viaggio. I percorsi che portavano a queste zone di culto, passavano per punti dove si è sviluppata in modo sostanziale l’architettura Romanica. Una partiva da Parigi, St. Denis, l’altra da Verelange e un’altra da Arles. In Europa le chiese d’origine romanica sono molte, la loro diffusione è data dalla presenza dei romani in quei territori, i quali importarono già l’architettura che è a base del Romanico. Quest’architettura parte dalla conoscenza della volta a botte che scarica il peso sui muri perimetrali di sostegno.
Se incrocio le due volte a botte in modo ortogonale, ottengo una volta a crociera, individuando le nervature. Successivamente sono state inserite delle costolonature che sono dette linee di massima resistenza.( vedi tav. 5)
I costoloni servono a sottolineare la maggior capacità strutturale della semplice volta a crociera, concentrandosi sui costoloni le murature sono considerate quasi dei tamponamenti. ( si preciseranno nell’architettura gotica)
1) pianta di una volta a crociera 2) con costoloni