Cappella di Ronchamp di Le Corbusier

Appunto inviato da ntano
/5

Descrizione, con fotografie e pianta della Cappella, dell'opera realizzata da Le Corbusier "Cappella di Notre-Dame du Haut" a Ronchamp, l'espressione più significativa in architettura della ricerca artistica dell'artista (5 pagine formato doc)

CAPPELLA DI RONCHAMP DI LE CORBUSIER

Le CorbusierCappella di Ronchamp.

Situata a Ronchamp un paesino nel centro-est della Francia, la cappella di Ronchamp può essere considerata l’espressione più significativa in architettura della ricerca artistica che Le Corbusier aveva intrapreso negli anni del secondo dopoguerra.
La cappella presenta una struttura del tutto autentica e inconsueta al suo tempo, presenta una copertura a vela realizzata con due membrane di cemento armato, a vista può richiamare la forma di una conchiglia quasi una scultura espressionista è l’elemento principale sia dal punto di vista estetico che strutturale. 
Essa è sostenuta da una serie di appoggi in cemento armato che sono dei pilastri o dei setti murari (vedi figura sottostante).

Tesina su Le Corbusier


CAPPELLA RONCHAMP, PIANTA

Pianta cappella Ronchamp: In nero sono evidenziati i setti murari e i pilastri portanti
I muri esterni intonacati a calce grossolanamente fanno tutt’uno con la vela e ne esaltano la forma: il muro meridionale si protende in avanti come uno sperone fin sotto la punta della vela; il muro settentrionale nasconde la vela e trasmette l’immagine di una costruzione interamente intonacata a calce;
il muro orientale arretra sotto la vela, dando luogo ad uno spazio aperto, coperto e chiuso ai lati, che ospita un altare per le messe all’aperto. (vedi figura sottostante).

Le Corbusier: opere e strutture


NOTRE DAME DU HAUT RONCHAMP

Nonostante l’apparenze i muri perimetrali non hanno funzione strutturale per l’edificio, infatti la vela non poggia su di essi, ma su pilastri e setti nascosti al loro interno e leggermente più alti, così da lasciare una intercapedine fra la sommità del muro e la vela.

(vedi figura sottostante)
 Questa fessure insieme alle varie aperture posizionate sul muro meridionale in modo confuse in modo da formare una composizione astratta. ( vedi figure sottostanti).

Le Corbusier: riassunto breve


RONCHAMP LE CORBUSIER

Le aperture si stringono verso il centro del muro, che ha uno spessore di più di un metro, per poi riaprirsi sul lato opposto.
La luce entra da decine di aperture delle più varie forme. Feritoie, finestre, vetrate e frangisole che determinano suggestivi effetti di luce valorizzati dal contrasto tra il bianco dell'intonaco ed il grigio sporco del cemento. All’interno esso diventa una sorgente di luce, sensazione accentuata dalla lama luminosa che penetra dall’intercapedine tra vela e muro e che colpendo sulla convessità della copertura esalta il valore plastico della forma.
Le torri semicilindriche che emergono dalla copertura nord e a sud hanno nella composizione, come molti altri “pezzi” della cappella, il ruolo estetico e contemporaneamente di captatori di luce che dalla sommità viene convogliata verso il basso sugli altari laterali.