Pittura gotica: riassunto

Appunto inviato da nappy
/5

Pittura gotica: riassunto e caratteristiche dell'arte gotica (5 pagine formato doc)

PITTURA GOTICA: RIASSUNTO

La pittura gotica.

Nel processo costitutivo di una cultura figurativa occidentale la pittura ha una parte che, nel corso del XIII secolo, si fa sempre più importante; infatti questo processo consiste, in sintesi, nel passaggio dalla presentazione dell'immagine alla rappresentazione di azioni e la pittura, per un insieme di motivi, si presta maggiormente allo svolgimento di temi narrativi o rappresentativi. Sono questi che specialmente incidono sulle strutture essenziali del fatto figurativo, le grandi coordinate dello spazio e del tempo, e che, per conseguenza, concorrono a sostituire, nell'arte, all'ideologia bizantina dell'eterno, l'ideologia della storia, o il pensiero che la coscienza della storia sia la base di ogni interesse conoscitivo ed etico.
In quanto poi, questa, è l'ideologia di fondo della cultura occidentale, la pittura italiana del Duecento, essenzialmente rivolta a chiarire il significato e il valore della rappresentazione di azioni, concorre al processo della sua formazione. Alla fine del Duecento e al principio del Trecento, Giotto avrà, nella creazione delle grandi strutture culturali del mondo occidentale, un'importanza certamente non inferiore a quella di Dante.

Pittura gotica italiana: tesina


ARTE GOTICA: RIASSUNTO

Questo processo si concreta, di fatto, nella progressiva liberazione dalla dominante cultura bizantina, ed è affrettato dal fatto che questa cultura ha ormai esaurito le sue possibilità di sviluppo, allo stesso modo che l'impero d'Oriente ha concluso il proprio ciclo storico e si avvia ineluttabilmente alla fine. Il processo è graduale e si compie a livelli diversi. Per tutto il secolo XIII, la cultura bizantina domina ancora, col suo mondo d'immagine, la pittura italiana ed è nel suo ambito che dovremo cercare i primi fermenti e i primi filoni di rinnovamento, che spesso consistono soltanto nell'assumere, rispetto alla tradizione, una posizione dissidente, più o meno consapevole delle proprie motivazioni ideologiche. Bisogna però tener presente che le motivazioni ideologiche andranno precisandosi nella pittura, anche più che nell'architettura e nella scultura. Nell'architettura il processo avviene, in gran parte, nella linea direttrice del rinnovamento tecnologico; nella scultura, con Nicola e Giovanni Pisano, in quella del rinnovamento della base culturale, "antica" e "moderna" ; nella pittura, come vedremo, in una linea propriamente id eologica.

Scultura e pittura gotica: riassunto


ARTE GOTICA: CARATTERISTICHE

Si è già notato come correnti "romaniche" si fossero formate, all'interno di una cultura ancora bizantina, nell'XI e nel XII secolo. Nella seconda metà di tale secolo, il fenomeno è evidente proprio nel maggior centro della cultura bizantina, a Venezia. Il mosaico col Giudizio Universale, nella controfacciata del duomo di Torcello, rientra palesemente nella sfera bizantina nella concezione iconografica, per la presentazione a fasce sovrapposte, per la simbologia ricorrente; ma in alcune parti, per esempio nell'Inferno, l'accento è diverso, diverso il modo di muovere e caratterizzare le figure.