"L'annunciazione"

Appunto inviato da toniocartonio5
/5

Analisi dell'opera di Simone Martini e Lippo Memmi: origini e materiali, descrizione formale, iconologica, iconografica, funzioni comunicative (2 pagine formato doc)

1^PARTE: ORIGINI E MATERIALI

Autore:Simone Martini e Lippo Memmi
Datazione:1333
Collocazione:Firenze,Uffizi
Dimensioni: 2,65x 3,05 m
Tecnica:tempera su tavola

2^PARTE: DESCRIZIONE FORMALE

Linea: La linea è sinuosa con funzioni principalmente decorative
Colore:  Il colore è policromo, per la maggior parte dorato ed  è steso omogeneamente sulla superficie, con raffinate sfumature per quanto riguarda le figure rappresentate.
Luce: Non vi è una particolare fonte di luce ma comunque l'illuminazione è diffusa.
Spazio:  Nell'opera gli elementi sono collocati secondo una precisione nello spazio.
Tuttavia il pavimento e lo sfondo appaiono quasi verticali.

3^PARTE:DESCRIZIONE ICONOLOGICA/ICONOGRAFICA
E FUNZIONI COMUNICATIVE

Descrizione iconografica: Al centro sono rappresentati Maria e l'arcangelo Gabriele: Maria, a destra, è seduta e si ritrae sorpresa dell'apparizione dell'angelo, che l'ha interrotta dalla lettura di un libro, stretto nella mano sinistra, mentre la destra si ritrae anch'essa con tutto il resto corpo, a dare più enfasi all'atto.
Il suo vestito è blu e quindi risalta nella composizione.
L'angelo quasi si confonde con lo sfondo per la sua veste dorata e con la mano sinistra porge un ramo di ulivo, simbolo di pace, alla vergine .
L'altra mano viene alzata, per dare più importanza al fatto che l'arcangelo deve annunciare e per farlo deve quindi parlare .