Guernica di Picasso: dove si trova e analisi del quadro

Appunto inviato da chiara1506
/5

Guernica di Picasso: dove si trova e analisi con commento e descrizione del famoso quadro realizzato in memoria del bombardamento della città Guernica durante la Guerra civile spagnola (3 pagine formato docx)

GUERNICA DI PICASSO: DOVE SI TROVA

Guernica: Olio su tela 3,49 x 7,76- Madrid, Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofia.
Pablo Picasso: 01/01/1937
Nel 1936 in Spagna scoppiò la guerra civile.

Nell’aprile del 1937 degli aerei tedeschi al servizio del generale Franco bombardarono l’antica città basca di Guernica.
Picasso che era stato inviato dal governo repubblicano spagnolo a realizzare un’opera di grandi dimensioni da collocare nel proprio padiglione all’Esposizione Universale di Parigi, decise di rispondere a quell’atto atroce dedicano il suo lavoro al tragico avvenimento: così nacque <<Guernica>>.
Picasso si rese subito conto del significato di quel dipinto quale simbolo dell’impegno intellettuale dell’artista contro la violenza, e in proposito dichiarò: <<nel pannello a cui sto lavorando [...] e in tutte le mie opere recenti, esprimo chiaramente la mia avversione per la casta militare che ha affondato la Spagna in un oceano di dolore e di morte>>.

Analisi del Guernica di Picasso


GUERNICA PICASSO: ANALISI

L’artista cominciò a lavorare il primo maggio, e terminò la tela il quattro giugno.
In questa prima fase si avverte che il dipinto sarebbe stato a colori.

Le poche tinte che troviamo, come il giallo, il blu, il rosso, sono destinate a sparire; Picasso ha fissato l’immagine del puro dolore.
La costruzione di <<Guernica>> si basa su una struttura piramidale di tipo tradizionale. Il suo schema, apparentemente libero, è invece rigidamente composto nell’ambito rettangolare della tela.
All’asse mediano verticale che divide il rettangolo in due quadrati, Picasso fa corrispondere i pilastri sempre verticali del toro, a sinistra, e della figura con le mani alzate, a destra. Il quadro così si divide in quattro settori, e ciascuno di essi contiene un episodio chiave.
Oltre ai principi della simmetria, l’artista si avvale anche della prospettiva.

Guernica di Picasso: riassunto e spiegazione


GUERNICA: BOMBARDAMENTO

Essa è ricostruita mediante i corpi caduti in primo piano, i piani prospettici del fondo e lo strombo e della finestra. Picasso ricorre quindi alla forma compositiva del quadro storico classico, così come classica è la struttura entro cui è racchiusa la madre urlante con il bambino morto dagli occhi vitrei alla sinistra. Il suo dolore gridato al cielo si ricompone, infatti, in uno schema piramidale, proprio come quello impiegato da Michelangelo per la sua <<Pietà>> in Vaticano. Al di sopra vi è una grande testa di un toro, che rappresenta la brutalità mentre il cavallo, il popolo. E Proprio al cavallo l’artista affida il posto centrale. I suoi occhi stravolti e folli sono illuminati dalla lampada domestica che scende dal soffitto e dal lume sorretto dalla donna che si sporge dalla finestra per gridare aiuto.

El Guernica di Picasso e la Guerra civile spagnola: riassunto


EL GUERNICA

Un’altra figura femminile tenta la fuga per salvarsi dal crollo delle case, mentre quella più a destra, ormai condannata dalle bombe e dalle fiamme, alza le braccia e urla la sua disperazione. In questa scena di morte sembra accendersi un solo raggio di speranza: il fiore germogliato dalla lancia spezzata del guerriero. Anche la lampada centrale è illuminata, tuttavia la luce che irradia è simile a coltelli appuntiti.
Tutti sono vittime poiché la civiltà, l’ordine, la cultura sono stati annientati dalla guerra.