Storia dell'arte moderna: riassunto

Appunto inviato da eura89
/5

Riassunto sui momenti più importanti che hanno caratterizzato la storia dell'arte moderna (39 pagine formato docx)

STORIA DELL'ARTE MODERNA: RIASSUNTO

La storia dell'arte.

Capitolo dodicesimo: la conquista della realtà. Rinascimento significa Rinascita e in Italia inizia a diffondersi sin dal tempo di Giotto. Giotto era stato esaltato per aver fatto rinascere l’arte. Il  periodo fra l’età classica,cui guardavano con ogoglio, e lanuova epoca di rinascita in cui speravano,era soltanto un triste lasso di tempo, “l’età di mezzo”. L’arte di quel periodo di mezzo fu per loro gotica,ossia barbarica.
Gli italiani del Trecento ritenevano che arte,scienza e cultura fiorite nel periodo classico,fossero state distrutte dai barbari del nord e che fosse loro compito fai rivivere il glorioso passato aprendo un’era nuova.
L’eminente guida di questo gruppo di giovani artisti fiorentini era un architetto che lavorava al completamento del duomo, Filippo Brunelleschi. I fiorentini desideravano il loro duomo coronato da una cupola possente,ma nessun artista sarebbe stato in grado di coprire l’immensa distanza fra i pilastri sui quali la cupola avrebbe dovuto poggiare se Brunelleschi non avesse trovato il sistema adatto. Mirava alla creazione di una nuova maniera architettonica nella quale le forme classiche contribuissero a creare nuove espressioni di armonia e di bellezza.
In una facciata di una cappella di Brunelleschi,basta una occhiata x vedere quanto poco essa abbia in comune con i templi classici,ma ancor meno con le forme usate dagli architetti gotici.

L'arte moderna: movimenti e artisti

ARTE MODERNA PERIODIZZAZIONE

Certi particolari come la cornice della porta,con il suo frontone classico,mostrano con quanta cura Brunelleschi avesse studiato le antiche rovine. E questo è ancor più chiaro all’interno,luminoso e ben proporzionato,in cui nn c’è nulla che possa rievocare i tratti tanto cari agli architetti gotici: non alte finestre,né snelli pilastri;ma il muro bianco e cieco ripartito da pilastri grigi che pur non essendo funzionali richiamano l’idea di un ordine classico. L’architetto ce li mise solo per dare rilievo alla linea e alle proporzioni dell’interno.
Brunelleschi non fu soltanto l’iniziatore del Rinascimento in architettura:pare che gli sia dovuta un’altra importante scoperta:la prospettiva. Fu Brunelleschi a dare agli artisti i mezzi matematici per risolvere tale problema,e l’emozione che destò fra gli amici pittori dovette essere enorme. E’ la pittura murale di una chiesa fiorentina e rappresenta la Santissima Trinità con la Vergine a san Giovanni ai piedi della Croce e i donatori (un anziano mercante e sua moglie) inginocchiati all’esterno. L’autore era sopranominato Masaccio. Una rivoluzione che non consisteva solo nell’accorgimento tecnico della prospettiva. Possiamo immaginare lo stupore dei fiorentini quando,rimosso il velo, apparve questa pittura che pareva aver scavato un buco nel muro per mostrare al di là una nuova cappella,costruita secondo il moderno stile di Brunelleschi.

STORIA DELL'ARTE MODERNA SINTESI

Non grazia delicata,ma figure massicce e pesanti;non curve libere e fluenti,ma forme angolose e solide;e non graziosi particolari come fiori e pietre preziose, ma un’architettura austera e maestrosa. Però,se anche l’arte del Masaccio era meno piacevole all’occhio delle pitture precedenti,essa era tanto più sincera e commovente. Il semplice gesto con cui la Vergine addita il figlio crocifisso è così eloquente e toccante perché è l’unico movimento che animi la solenne pittura, più composta di statue che figure.