"Gli Addii", U. Boccioni

Appunto inviato da lasessantottina
/5

Analisi del dipinto "Gli Addii" di Boccioni, breve biografia dell'autore, il Futurismo (3 pagine formato doc)

Descrizione del quadro La locomotiva è ricordata dalla ciminiera, dai riflessi sul metallo e dal numero.
Dei passeggeri appaiono volti e braccia levate a salutare: ai lati si notano anche degli abbracci. Il vapore della locomotiva crea turbini, rappresentanti le onde di commozione che uniscono le persone. La stazione si riconosce per gli archi alla sommità e per il traliccio a sinistra. Secondo Boccioni la velocità provoca anche la visione simultanea, cioè la percezione contemporanea di varie immagini che nella realtà si possono vedere solo in sequenza. Stati d’animo: Gli addii,del 1911, rappresenta una stazione, al momento dei saluti prima della partenza di un treno.
La composizione, centrata nella locomotiva (simbolo di progresso), diverge simmetricamente. Linee sinuose e rette si contrastano. Volumi scomposti e compenetrati. L’opera comunica la tensione e la vitalità della vita moderna...