Romanticismo artistico: caratteri generali

Appunto inviato da mama27
/5

Riassunto sulla nascita e sviluppo del Romanticismo in arte: caratteri generali (5 pagine formato doc)

ROMANTICISMO ARTISTICO: CARATTERI GENERALI

Il Romanticismo: L’arte romantica privilegia l’interiorità, i sentimenti, la fantasia, il rapporto drammatico tra l’uomo e la natura, il mondo onirico.

I modelli letterari di riferimento sono Shakespeare, Dante, Ossian, Byron, le saghe nordiche, piuttosto che la mitologia classica. Alla storia antica greca e romana si preferisce il medioevo, periodo in cui nacquero le identità nazionali europee e si affermò definitivamente il cristianesimo.
La storia contemporanea irrompe come soggetto nella pittura e gli artisti cominciano a schierarsi politicamente.
Non è semplice fissare una periodizzazione precisa. Alcuni studiosi ne segnano l’avvio nel 1750 e la fine oltre la metà dell’Ottocento. Altri restringono molto il fenomeno ponendone l’inizio intorno al 1820 e la fine intorno al 1850. La Germania e l’Inghilterra sono i paesi in cui le teorie romantiche trovano una precoce formulazione.  Friedrich Schlegel fu il primo a dare una definizione di poesia romantica: poesia progressista e universale.

Romanticismo in arte: riassunto


ROMANTICISMO ARTE CARATTERI GENERALI

La definizione di Schelegel comporta l’idea che la modernità e il progresso fossero incompatibili con il mondo classico. Gli artisti romantici che esaltavano la fantasia, i sentimenti, il sogno, si contrapponevano agli artisti neoclassici che inneggiavano alla ragione, all’equilibrio alla compostezza e all’armonia.
IL CONCETTO DI SUBLIME: Il Sublime è il sentimento misto di piacere e orrore suscitato dallo scatenarsi degli elementi della natura (Edmund Burke: la visione della natura tende a colmare l’animo di un orrore dilettevole- 1756). Smarrimento, angoscia, meraviglia di fronte alle manifestazioni grandiose e terribili della natura. Vi è anche la premessa teorica per il concetto di pittoresco, ossia il recupero di una dimensione spontanea, libera e persino selvaggia della natura, in contrasto con la compostezza e la freddezza dell’arte neoclassica (arte dei giardini).

SIMILITUDINI FRA ROMANTICISMO E NEOCLASSICISMO: Entrambi i movimenti, nonostante le apparenti opposizioni, hanno un identico atteggiamento: Nostalgico riferimento ad una mitica età dell’oro, identificata dagli uni nel periodo greco-romano, dagli altri nel periodo medievale. La tendenza a rifugiarsi in un tempo lontano e perfetto è determinata dalla crisi dei valori e dei riferimenti imposta delle due rivoluzioni: la rivoluzione francese, politica e la rivoluzione industriale (economica).

Romanticismo in arte: riassunto sui caratteri generali ed esponenti


ROMANTICISMO ARTE RIASSUNTO

L’ARTISTA COME GENIO : Si accentua l’individualismo e l’artista vive con orgogliosa consapevolezza l’irripetibilità della sua condizione che gli permette di osservare il mondo da una posizione privilegiata non compresa dai più. L’artista creatore è simile a Dio, la sua arte non è strumento di conoscenza o di comunicazione ma espressione della propria personalità e del proprio genio. L’artista è insofferente delle convenzioni, in contrasto con la società, forzato a una solitudine che spesso lo rende infelice. La comunità lo considera diverso e non riesce a comprenderlo.
FLUSSI : Il pittore svizzero Johann H. Fussli (1741-1825) è una dimostrazione di come classicismo e romanticismo siano legati, nonostante le apparenti contrapposizioni. Nelle sue opere l’antichità classica è fonte d’ispirazione per un’arte visionaria, densa di pathos e suggestioni. (La disperazione dell’artista davanti alla grandezza delle rovine antiche- 1778-80 Zurigo). L’INCUBO È l’opera più famosa di Fussli. Ritrae una fanciulla che dorme ed esseri mostruosi che rappresentano il suo mondo onirico, libero durante il sogno da freni inibitori della ragione, in grado di manifestare fantasie inconfessabili, desideri inquietanti, paure inconsce. L’essere sopra la ragazza è un coboldo, folletto della mitologia germanica.