Big Bang e formazione della terra: riassunto

Appunto inviato da formichina Voto 8

Big Bang e formazione della terra: riassunto sugli spettri elettromagnetici, la sfera celeste e la posizione degli astri nel cielo, la luminosità delle stelle, il diagramma H-R, le galassie, il sistema solare, l'attività solare e i pianeti (13 pagine formato doc)

BIG BANG E FORMAZIONE DELLA TERRA: RIASSUNTO

Big bang e formazione della terra.

L’Universo astronomico - Spettri elettromagnetici:
- Di emissione continuo: prodotto da un solido, un liquido o un gas ad alta densità- emissione di tutte le radiazioni.
- Di emissione a righe o a bande: prodotto da un gas a bassa densità
- Di assorbimento: prodotto dalla combinazione di un spettro continuo e uno a righe
Dagli spettri elettromagnetici si può ricavare:
- Composizione chimica di un corpo celeste: ogni molecola ha un suo spettro caratteristico
- Temperatura di un corpo celeste: i corpi più caldi emettono radiazioni nel campo del blu
- Moto di un corpo celeste: individuabile grazie all’ effetto doppler, cioè uno spostamento dello spettro del corpo verso il rosso se si allontana, verso il blu se si avvicina.

L'orientamento geografico e i punti cardinali: riassunto

LA STORIA DELLA TERRA RIASSUNTO

La sfera celeste e la posizione degli astri nel cielo
- Sistema di riferimento soggettivo:
Zenit: retta perpendicolare al piano dell’osservatore e prolungata fino alla sfera celeste
Nadir: Punto opposto allo zenit
Altezza: misura dell’angolo formato tra la retta che congiunge l’osservatore all’astro e la retta che congiunge l’osservatore al punto in cui la verticale calata dall’astro incontra l’orizzonte
Azimut: misura dell’angolo che si forma tra il sud e il punto in cui la verticale calata dall’astro incontra l’orizzonte.
- Sistema di riferimento oggettivo:
Asse del mondo: prolungamento dell’asse terrestre
Meridiani celesti: corrispondenti ai meridiani terrestri, il fondamentale è quello che passa per il punto ( il punto in cui si trova il sole nell’equinozio di primavera)
paralleli celesti: corrispondono ai paralleli terrestri, quello fondamentale è l’equatore celeste
Declinazione: corrispondente della latitudine
Ascensione retta: corrispondente della longitudine.

L'origine dell'universo e il big bang: riassunto

BIG BANG SPIEGAZIONE FACILE

Unità di misura astronomiche
- Unità astronomica (UA): distanza media Terra-Sole – 1,5*1011 m
- Anno luce (al): distanza percorsa dalla luce in un anno – 9,5*1015 m
- Parsec (pc): distanza alla quale una UA sottende un arco di 1II
Luminosità delle stelle
Luminosità
1. apparente- misurata dalla Terra
2.

assoluta- totale dell’energia emessa dalla stella
La misura delle temperature stellari
- indice di colore: differenza tra la magnitudine blu e la magnitudine gialla ( le stelle più calde hanno indice di colore negativo).
- Classi spettrali: sono indicate con le lettere dell’alfabeto: O B A F G K M R N, in ordine dalle stelle più calde alle più fredde.
Il diagramma HR
Asse x- classe spettrale della stella
Asse y- luminosità assoluta
La maggior parte delle stelle (85%) si trova lungo la sequenza principale, che parte in alto a sinistra (giganti blu) e finisce in basso a destra (nane rosse). Fuori dalla sequenza principale si trovano le Giganti rosse ( destra) e le nane bianche (sinistra).
Considerazioni:
- La posizione di una stella nel diagramma dipende da: massa, età, composizione chimica e varia nel corso del tempo
- Le stelle sul diagramma si trovano in momenti diversi dell’evoluzione
- Le regioni in cui vi sono più stelle corrispondono alle condizioni più frequenti
- Ogni regione del diagramma rappresenta un possibile stadio evolutivo della stella
- Sulla sequenza principale si dispongono le stelle che si trovano nella fase di stabilità

Cos'è l'universo: riassunto

TEORIA DEL BIG BANG IN BREVE

Evoluzione delle stelle
- Nova- si forma solitamente in un sistema di stelle doppie o multiple, quando una nana bianca si trova vicino ad una gigante rossa e ne attira la materia. La nana bianca riavvia così le reazioni termonucleari e si riaccende.
- Supernova- è una stella che esplode violentemente, scagliando la materia di cui era composta nello spazio. In queste stelle si formano gli elementi più pesanti del ferro.
- Stelle a neutroni- l’altissima densità ha fatto sì che protoni ed elettroni si fondessero e formassero neutroni, che si presentano come un fluido. Queste stelle hanno diametro di una decina di Km
- Pulsar- corpi celesti che emettono onde radio ad intervalli regolari, forse sono stelle a neutroni dotate di un campo magnetico e che ruotano molto rapidamente
- Buco nero- il collasso gravitazionale non può essere contrastato in alcun modo
- Quasar- corpi celesti costituiti da ammassi di stelle che producono radiazioni intensissime