Classificazione dei muscoli

Appunto inviato da vomitmyheart
/5

I muscoli e la loro funzione. Classificazione dei muscoli in base a diversi criteri. Tesina di biologia ed Educazione Fisica (3 pagine formato doc)

I MUSCOLI I MUSCOLI CLASSIFICAZIONE E TIPI DI MUSCOLI I muscoli vengono classificate secondo vari criteri: 1) In base al tessuto muscolare, all'aspetto e alle caratteristiche fisiologiche vengono classificate in: Muscoli lisci o viscerali: si trovano nei visceri, nei vasi sanguigni, nel tubo digerente, nelle pareti dei bronchi, nelle vie urinarie, ecc.
Muscoli striati o scheletrici: si trovano nell'apparato locomotore: sono muscoli volontari e dalla loro contrazione volontaria è generato il movimento. Muscolo cardiaco: si trova nelle pareti del cuore. E' costituito da un tipo particolare di tessuto muscolare, con caratteristiche simili al tessuto muscolare liscio e caratteristiche simili al tessuto muscolare scheletrico.
2) In base al loro punto di origine e di inserzione vengono classificate in: Muscoli scheletrici: sono quelli che hanno sia origine che inserzione nelle ossa. Muscoli pellicciai: sono quelli che hanno almeno uno dei punti di attacco nel derma 3) In base alla forma vengono classificate in: Muscoli lunghi: sono quelli che hanno la lunghezza che prevale sulla larghezza e sullo spessore Muscoli larghi: sono quelli che hanno lo spessore nettamente inferiore alla lunghezza e alla larghezza Muscoli brevi: sono quelli che hanno la lunghezza, la larghezza e lo spessore pressochè uguali Muscoli anulari: sono quelli che circondano gli orifizi naturali del corpo Muscoli orbicolari: sono quelli che per le loro caratteristiche si comportano come gli altri muscoli scheletrici Muscoli sfinteri: sono quelli che per le loro caratteristiche si comportano in maniera particolare, con un accentuato tono muscolare ed in continua contrazione 4) In base al numero dei punti di origine vengono classificate in: Muscoli monocipiti: sono quelli che hanno un solo punto di origine. Muscoli bicipiti: sono quelli che hanno due punti di origine. Muscoli tricipiti: sono quelli che hanno tre punti di origine. Muscoli quadricipiti: sono quelli che hanno quattro punti di origine. 5) In base al numero dei punti di inserzione vengono classificate in: Muscoli monocaudati: sono quelli che hanno un solo punto di inserzione. Muscoli bicaudati: sono quelli che hanno due punti di inserzione. Muscoli tricaudati: sono quelli che hanno tre punti di inserzione. Muscoli pluricaudati: sono quelli che hanno più punti di inserzione. 6) In base alla presenza o meno di tendini intermedi vengono classificate in: Muscoli monogastrici: sono quelli che non presentano nessun tendine intermedio. Muscoli digastrici: sono quelli che presentano un tendine intermedio. Muscoli poligastrici: sono quelli che presentano più tendini intermedi. 7) In base al tipo di unione tra fasci muscolari e tendini vengono classificate in: Muscoli cilindrici: sono quelli che hanno un corpo muscolare cilindrico che si fonde con i cordoni tendinei alle estremità Muscoli larghi: sono quelli che hanno un corpo muscolare piatto che si fonde con le aponeurosi alle estremità Muscoli pennati: sono quelli che hanno un ten