Plasmolisi & Deplasmolisi

Appunto inviato da eldestv90
/5

Relazione di Laboratorio su Plasmo e Deplasmo nelle cellule di Elodea. Scopo. Premesse teoriche. Strumenti e Reagenti. Metodologia. Disegni e Osservazioni. Conclusioni (3 pagine formato doc)

Scopo: Verificare il comportamento dei cloroplasti in una cellula vegetale sottoposta a plasmolisi e deplasmolisi, osservando al microscopio il fenomeno.

Premesse Teoriche:

Cellula vegetale: La cellula è l'unità strutturale di base per tutti gli organismi viventi; in generale, è costituita da un nucleo centrale, dal citoplasma che contiene gli organuli, da una membrana fosfolipidica che circonda il citoplasma.
La cellula vegetale, rispetto a quella animale, presenta: una parete cellulare primaria e secondaria (molecole di cellulosa, conferisce rigidità alla cellula); uno o più vacuoli (cavità citoplasmatiche piene di acqua e soluti); cloroplasti (contiene le molecole di clorofilla) e altri plastidi (cromoplasti, amiloplasti, leucoplasti, eccetera, contengono sostanze di riserva per la cellula, come l'amido).

Ipotonia, isotonia, ipertonia:
Una cellula è ipotonica rispetto all'ambiente quando presenta una minore concentrazione di soluti rispetto all'ambiente (l'acqua tende ad uscire dalla cellula); è isotonica rispetto all'ambiente quando presenta una uguale concentrazione di soluti rispetto all'ambiente (il flusso d'acqua in entrata e in uscita dalla cellula è uguale); è ipertonica rispetto all'ambiente quando presenta una maggiore concentrazione di soluti rispetto all'ambiente (l'acqua tende ad entrare nella cellula).

Osmosi: L'osmosi è un particolare tipo di diffusione, che consiste nel passaggio di molecole d'acqua attraverso una membrana selettivamente permeabile. E' un trasferimento netto di acqua da una soluzione a potenziale idrico maggiore a una a potenziale idrico minore.

Turgore e Avvizzimento: Il turgore è la pressione dell'acqua esercitata dalla stessa dall'interno della cellula verso le pareti cellulari.
Le cellule turgide presentano il vacuolo pieno d'acqua, e il citoplasma tende ad espandersi, venendo bloccato dalla parete cellulare.