La Biosfera

Appunto inviato da cibe
/5

L'appunto tratta della biosfera, la vita nelle acque, la vita sulle terre emerse. (3pg. file.doc) (0 pagine formato doc)

LA BIOSFERA LA BIOSFERA La biosfera, cioè la parte del globo terrestre in cui è presente la vita, è soltanto il sottile strato superficiale di questo piccolo pianeta che si estende per circa 8 - 10 Km al disopra del livello del mare e per pochi metri all'interno del suolo, fino a dove giungono le radici e si trovano microrganismi; essa comprende anche le acque superficiali e le profondità oceaniche.
LA VITA NELLE ACQUE La vita si è originata nell'acqua e, sebbene gli organismi abbiano da tempo conquistato le terre emerse, la parte di gran lunga più estesa della biosfera è costituita dagli ambienti acquatici e dai loro abitanti. Gli ambienti d'acqua dolce sono diversi a seconda che siano formati da acqua corrente, mentre gli ambienti marini possono essere classificati in oceanici e litoranei.
FIUMI E CORSI D'ACQUA Fiumi e corsi d'acqua sono caratterizzati da continuo scorrere dell'acqua e possono originarsi come emissari di laghi e stagni, dalla fusione di neve o ghiaccio. Il tipo di vita presente in un corso d'acqua è determinato in gran parte dalla velocità della corrente che generalmente si modifica via che il corso d'acqua s'allontana dalla sorgente: il corso d'acqua, ingrossato dai suoi affluenti aumenta di volume e diminuisce di velocità. Nei corsi d'acqua più rapidi la maggior parte degli organismi vive nelle pozze o nelle secche dove piccoli organismi fotosintetici, alghe o muschi, aderiscono alla superficie delle rocce. Molti insetti, sia forme adulte sia immature vivono sotto le rocce e i ciottoli di queste pozze. I piccoli organismi che possono sopravvivere alla turbolenza delle acque trovano in abbondanza ossigeno e sostanze nutritive trasportate dalle acque stesse. Più avanti nel corso di un fiume le rapide sono spesso interrotte da pozze d'acqua più calme, dove possono raccogliersi e decomporsi le sostanze organiche. Sono poche le piante che riescono a trovare appiglio nell'instancabile fondo di queste pozze, ma alcuni invertebrati come le libellule e le idrometre vivono su di esse o nelle loro vicinanze. Quando diventano più ampi, i fiumi presentano in genere habitat caratteristici dei laghi e degli stagni. Le pozze d'acqua stagnante variano, per grandezza, dai piccoli stagni ai laghi molto estesi che coprono migliaia di chilometri quadrati. Esse contengono tre zone distinte: la zona litorale, la zona limnetica e la zona profonda. La zona litorale, ai bordi del lago, è la più popolata. Qui le piante più appariscenti sono angiosperme radicate al fondo, come le tife e i giunchi. Un po' più lontano dalla riva crescono le ninfee. La superfice dell'acqua in questa zona è spesso ricoperta da un tappeto di lenticchie d'acqua ( lemna ), piccole angiosperme galleggianti. Nella zona limnetica, ossia quella delle acque aperte, le piccole alghe galleggianti ( fitoplancton ) rappresentano spesso gli organismi fotosintetici più comuni. Questa zona, che si estende in profondità fino a dove giunge la luce, è l'habitat del pesce persico e in, acque