Esperimento di Miller

Appunto inviato da stellasenzacielo1985
/5

Appunti riguardanti l'esperimento di Miller sulle origini della Terra (1 pagine formato doc)

L'esperimento di Miller-Urey rappresenta la prima dimostrazione che molecole organiche si possono formare spontaneamente a partire da sostanze inorganiche più semplici nelle giuste condizioni ambientali. Questo esperimento fu condotto negli anni 50 da Stanley Miller e da Harold Urey per dimostrare la teoria di Oparin e Haldane i quali ipotizzavano che le condizioni della Terra primordiale avessero favorito reazioni chimiche conducenti alla formazione di composti organici a partire da componenti inorganiche molto semplici. L'esperimento I due scienziati per compiere questo esperimento hanno impostato determinate condizioni ambientali che si supponevano essere presenti a quel tempo.
Essi sono partiti dal presupposto che in quell'atmosfera non ci fosse ossigeno libero quanto piuttosto abbondasse idrogeno, l'elemento più abbondante dell'universo e altri gas quali CH4 e NH3 oltre ad H2O.
Con queste condizioni riducenti ed in presenza di una fonte di energia come fulmini o come la stessa luce solare, si sarebbero potute originare -secondo gli scienziati- molecole più complesse. Per l'esperimento Miller si servì dei gas sopracitati contenuti in un sistema sterile compreso di due sfere contenenti una acqua allo stato liquido e l'altra due elettrodi, collegate tra loro da un sistema di tubi sigillati. (Vedi fig.)