Cos'è il genoma umano e il DNA

Appunto inviato da supermegamazzo
/5

Cos'è il genoma umano, il DNA, la sintesi proteica, gli aminoacidi, le proteine e le tecniche di sequenziamento (9 pagine formato doc)

COS'E' IL GENOMA UMANO E IL DNA

Il Progetto Genoma. Introduzione. [...] Qualcuno paragona il sequenzionamento del genoma umano allo sbarco sulla Luna.

Personalmente non amo le iperboli, ma è certo che l'impresa apre orizzonti nuovi, pone le premesse di sviluppi che occuperanno la biologia e la medicina nei prossimi decenni e anche oltre. La pare più importante del progetto, infatti, deve ancora venire. Dopo averli descritti, vogliamo ora sapere che cosa fanno i singoli geni o gruppi di geni. Quello che attualmente ci interessa è il secondo livello, rappresentato dalle proteine.
Le proteine sono il risultato dell'espressione dei geni e la loro conoscenza apre la strada delle ricadute pratiche del Progetto Genoma.

Genoma e DNA: definizione e struttura

GENOMA UMANO DEFINIZIONE

Ogni proteina ha una sua struttura particolare e modificando la struttura si altera la funzione della proteina. I farmaci agiscono appunto per interazione strutturale sulle proteine. Ma le ricadute non si fermano qui: sull'onda del Progetto Genoma sono in corso di sviluppo potenti tecnologie come quella denominata snip che consente di setacciare grandi quantità di campioni di DNA alla ricerca delle sottili varianti genetiche che distinguono una persona da un'altra; o quello che permette di accertare lo stato dei geni delle cellule cancerose, cioè dei geni che per ragioni varie non funzionano o funzionano troppo. E' qui il segreto del cancro. La solennità con la quale è stato dato l'annuncio dell'avvenuto sequenzionamento, l'avvallo di due potenti leader politici (Clinton e Blair), la promessa di pubblicità totale delle mappe dei geni, sono altri motivi di soddisfazione. Sono tra coloro che ritengono la protezione brevettuale necessaria per stimolare gli investimenti nella ricerca scientifica e per far circolare l'informazione, ma l'idea di un copyright sui geni non mi riusciva di accettarla. Ora sembra che siamo sulla strada giusta: libertà per quanto riguarda l'uso delle conoscenze sui geni e brevettabilità dei prodotti ottenuti utilizzando tali conoscenze, ovvero protezione del valore aggiunto.[...]

Tesina sul genoma umano

GENOMA E DNA

DNA - Gli studi che portarono all'identificazione del materiale ereditario iniziarono negli anni Venti con gli esperimenti di F. Griffith sulla trasformazione batterica.Griffith, nei suoi esperimenti, osservò che i topi uccisi dai pneumococchi di ceppo S (smooth) sopravvivevano, invece, all'iniezione di coloni R (rough) vive e di colonie S uccise con il calore. Se iniettavano insieme colonie R e S uccise, i topi contraevano la polmonite e quindi morivano: dal loro sangue venivano isolati battri S vivi. La conclusione era che qualcosa, presente nelle cellule S uccise, era in grado di trasferirsi nei batteri R trasformandoli da ceppo non virulento in virulento. Di qui il nome di trasformazione batterica dato al fenomeno. E' nel 1944 che O. T. Avery, C. M. MacLeod e M. McCarty dimostrarono che l'agente trasformatore deglii esperimenti di Griffith era il DNA e non invece proteine o polisaccaridi, come fino a quel momento si riteneva. L'esperienza di Griffith permise, quindi, la definitiva identificazione del DNA quale materiale ereditario; da quel momento i progressi della genetica derivarono proprio dallo studio della molecola del DNA, molecola uniformemente distribuita in tutto il mondo vivente.