La meiosi

Appunto inviato da sld97
/5

Processo di meiosi I e meiosi II (2 pagine formato pdf)

La meiosi è quel processo per mezzo del qual si originano le cellule sessuali, ovvero i gameti maschili e femminili che devono contenere la metà dei cromosomi (n1) affinchè dalla loro unione si possa ripristinare in ogni cellula il patrimonio cromosomico tipico della specie (2n).
Nella razza umana il patrimonio cromosomico è dato da ventitré coppie di cromosomi omologhi, contenenti informazioni della stessa natura ma di tipo differente (es.
colore degli occhi).
Nella meiosi possiamo distinguere due divisioni: la prima di tipo riduzionale, la seconda di tipo equazionale.
Nella prima divisione il patrimonio genetico viene portato da quarantasei a ventitré cromosomi, in modo che dall’unione di due gameti origini un individuo in possesso di quarantasei cromosomi. Il genoma umano è composto da quarantasei cromosomi raggruppati in ventitré coppie: ventidue autosomi sia nel maschio che nella femmina ed una coppia di cromosomi sessuali che determina il sesso: xx per la femmina ed xy per il maschio.
Fase della meiosi I
Questa si apre con la profase, un processo più complesso della profase mitotica.
Si divide in cinque stadi:
1. LEPTOFENE Il materiale genetico si condensa per formare le strutture bastoncellari (cromosomi).
2. ZIGOTENE In tale fase avviene la sinapsi dei cromosomi omologhi (per sinapsi si intende la spartizione dei cromosomi omologhi in due corredi aplodi).