Le allergie alimentari più comuni: sintomi, diagnosi e cura

Appunto inviato da 1bush
/5

Le allergie alimentari più comuni: patologie, sintomi, diagnosi e cura (4 pagine formato doc)

ALLERGIE ALIMENTARI PIU' COMUNI: SINTOMI, DIAGNOSI E CURA

Le allergie alimentari.

L’allergia è la capacità di un organismo di reagire in maniera anomala verso determinate sostanze (allergeni) con cui era stato precedentemente sensibilizzato.
Si può parlare di allergia alimentare solo in caso di risposta, anomala o eccessiva, di tipo immunologico ad uno specifico allergene alimentare, mediata dalle immunoglobuline E (cioè sono presenti anticorpi nei confronti dei componenti di alcuni alimenti). L'organismo sintetizza anticorpi IgE diretti contro quel particolare alimento.
Istamina ed altri mediatori sono rilasciati da vari tipi di cellule. Tali mediatori causano i sintomi tipici delle reazioni allergiche Se la risposta anomala ad un alimento o ad un additivo non coinvolge il sistema immunitario, si deve parlare invece più propriamente di intolleranza alimentare, per lo più su base biochimica (esempio intolleranza al lattosio, determinata dalla mancanza dell’enzima che può promuovere la sua demolizione: lattasi) o psicogena.

Allergie e intolleranze alimentari: sintomi, cura e prevenzione


ALLERGIA ALIMENTARE: SINTOMI CUTANEI

Chi ne è colpito. I dati più aggiornati hanno messo in luce l'aumento del fenomeno nei bambini che vivono nei Paesi industrializzati, dove dagli anni Ottanta i casi di asma da allergia sono raddoppiati. Le allergie alimentari interessano fino al 5% dei bambini (anche se spesso i sintomi scompaiono dopo i primi anni d’età perché l’organismo vi si adatta). e l'1-2% degli adulti (il 25% degli adulti crede però di essere allergico a qualche alimento).
Tutti i soggetti sono potenzialmente suscettibili ma quelli più frequentemente colpiti sono i soggetti atopici, ossia predisposti per iperreattività immunologica.
Esistono poi dei determinanti presumibilmente genetici. Figli di genitori con allergie alimentari più frequentemente sviluppano reattività alimentare ed in genere verso lo stesso tipo di alimento a cui sono allergici i genitori.
Patologie. Le allergie alimentari sono reazioni abnormi provocate dall'ingestione di alimenti o di loro additivi.

Tesina di maturità sull'alimentazione


ALLERGIE ALIMENTARI: SINTOMI

Sintomatologia. La sintomatologia di una reazione allergica alimentare può essere molto varia e coinvolgere diversi distretti organici:
gastrointestinale: vomito, diarrea, crampi, acidità, gastroenteropatie
cutaneo: orticaria, gonfiore, angioedema, eczema
orale: prurito o gonfiore di labbra, lingua o mucosa orale, afte, papule
respiratorio: con asma, edema della glottide, difficoltà respiratorie, rinite
Dolori al cuore simili a quelli dell’angina pectoris, cefalee, crampi e dolori articolari, febbre
Nei casi più gravi vi possono poi essere reazioni generalizzate, con shock anafilattico e arresto cardiocircolatorio.
Shock anafilattico: le reazioni allergiche più gravi (shock anafilattico) si sviluppano in genere in soggetti con allergie alimentari già riconosciute per contatto involontario con l'antigene (in genere il soggetto ignorava la presenza di quel particolare componente nel prodotto alimentare consumato). Questo è dovuto ad una grossa produzione di istamina .