L'apparato locomotore

Appunto inviato da 6pastorale
/5

Descrizione dell'apparato locomotore: scheletro, muscoli, metodi di produzione di energia per i muscoli.(formato word 5 pg) (0 pagine formato doc)

APPARATO LOCOMOTORE APPARATO LOCOMOTORE L'apparato locomotore si divide in: Sistema scheletrico Sistema muscolare IL SISTEMA SCHELETRICO Prende il nome di organo di locomozione passiva, poiché abbisogna del movimento dei muscoli per entrare in funzione.
Oltre a questo, svolge una funzione protettiva dei tessuti e degli organi. Il sistema scheletrico è un'impalcatura rigida. Nei primi organismi acquatici aveva esclusivamente una funzione protettiva, come nei molluschi e nelle conchiglie. Hanno funzione di sostegno ad esempio nella spugna le spicole, calcaree o silicee. Nei coralli lo scheletro assume entrambe le funzioni.
I coralli vivono in condizioni particolari: le acque devono essere molto limpide e avere una temperatura compresa tra i 17 e i 20 gradi, ragioni per la quali non vivono presso le foci dei fiumi. Le Dolomiti sono antiche barriere coralline. Esistono due tipi di sistema scheletrico: Esoscheletro: è originato dalle cellule dell'epidermide. Può essere di natura organica (ad esempio negli insetti è costituito di chitina) o inorganica (come di carbonato di calcio, CaCO3, nei molluschi). Essendo rigido, non segue l'accrescimento dell'individuo, che quindi va incontro al fenomeno delle mute. Quando nasce il nuovo esoscheletro, esso è elastico, e così dà modo all'animale di accrescersi. Endoscheletro: è un sistema scheletrico che si origina dal mesoderma ed ha più una funzione di sostegno che non protettiva. A volte esiste poi un dermascheletro, che si forma all'interno della cute ed è rivestito dall'epidermide (come nel coccodrillo e nelle tartarughe). SCHELETRO UMANO Lo scheletro umano si divide in assiale (cranio, gabbia toracica, colonna vertebrale) e appendicolare (spalla, anca, braccia, gambe, mani e piedi). Queste due parti sono unite da due cinture: la cintura pelvica e quella scapolare. Lo scheletro è formato da 206 ossa. Ossa craniche: sono legate da articolazioni fisse (occipitale, parietale, frontale, temporale, mascella, mandibola - mobile -, condilo mandibolare, sfenoide - situato alla base del cranio, contiene l'ipofisi -, setto nasale) Colonna vertebrale: è formata da 33 o 34 vertebre, serve a sorreggere il corpo e a proteggere il midollo spinale. Ciascuna vertebra è formata da un corpo vertebrale, un foro vertebrale (che nelle ultime vertebre, le coccigee, è assente) e dalle apofisi spinose e laterali, necessarie per far si che si articolino tra di loro mediante articolazioni semimobili. Le prime 7 vertebre sono dette cervicali. La prima in assoluto è l'atlante, che ha un foro molto grande ed apofisi e corpo ridotti; su di esso poggia il cranio, che può muoversi attraverso un movimento a perno, il processo odontoide, favorito dall'unione dell'atlante con l'epistrofeo: la seconda vertebra, caratterizzata da un'apofisi spinosa molto pronunciata. Seguono le cervicali le 12 vertebre dorsali; poi le 5 lombari, le altrettante sacrali, dal corpo più massiccio e legate da un'articolazione fissa, e le 4 o 5 coccigee, sprovviste d