Citoscheletro

Appunto inviato da
/5

Breve descrizione delle componenti principali del citoscheletro delle cellule. (2 pg - formato word) (0 pagine formato doc)

IL CITOSCHELETRO IL CITOSCHELETRO Il citoscheletro consiste in una serie di strutture interne al citoplasma rappresentate da microtubuli e microfilamenti.
La sua funzione principale è quella di conferire forma e sostegno alla cellula. I MICROTUBULI I microtubuli sono strutture di circa 25-30nm di diametro formati da protofilamenti di tubulina. La tubulina è una proteina fatta di due subunità: ? e ? in quantità uguali. Il dimero risultante ha un peso molecolare intorno a 100.000. I dimeri si uniscono tra loro formando un protofilamento di diametro 8nm. Osservando i microtubuli in sezione traversa si vede che sono costituiti da 13 protofilamenti disposti in maniera cilindrica con un diametro interno di circa 14nm.
I microtubuli si associano a proteine complessivamente chiamate MAP senza le quali non potrebbero assemblarsi. L'assemblazione è un processo dinamico e programmato a seconda delle necessità della cellula. Dinamico perché i microtubuli si associano e disgregano facilmente e si dice che hanno una polarità: ad una estremità, chiamata positiva, i dimeri di tubulina si associano, mentre all'altra, chiamata negativa, si disgregano. ORGANULI MICROTUBULARI Gli organuli che hanno una struttura microtubulare sono: gli aster, il fuso, le cilia, i flagelli, i corpuscoli basali e i centrioli. ASTER Si forma nelle cellule animali durante la mitosi. È costituito da un gruppo di microtubuli disposti a raggiera che convergono verso un centriolo Il FUSO Anche questo compare nelle cellule in mitosi e si estende da un polo all'altro della cellula. Le fibre che lo compongono vengono suddivise in: microtubuli del cinetocore (perché prendono origine da questa parte dei cromosomi) microtubuli polari (prendono origine dai poli) microtubuli liberi La funzione del fuso è quella di distribuire esattamente i cromosomi durante la mitosi. Questi si attaccano alle fibre del fuso attraverso il cinetocore, una regione del centromero. CILIA e FLAGELLI Hanno struttura simile, ma differiscono per numero e dimensione: mentre le cilia sono corte e numerose, i flagelli sono pochi e lunghi. Entrambi sono organuli responsabili della motilità cellulare. Le cilia sono costituite da: il cilio, un processo cilindrico e sottile il corpuscolo basale dal quale prende origine il cilio in alcune cellule dal corpuscolo basale si originano le radichette ciliari, sottili fibrille che convergono verso il nucleo La struttura microtubulare assiale di cilia e flagelli viene detta assonema ed è circondata da una membrana ciliare esterna in continuità con la membrana plasmatica. L'assonema è costituito da 9 coppie di microtubuli periferici e due microtubuli centrali. Quelli periferici hanno sezione ellissoidale e quelli centrale circolare. In ciascuna coppia si distingue tra subfibra A, il cui microtubulo è più piccolo ma completo, e subfibra B il cui microtubulo è più grande ma possiede solo 11 subunità di tubulina invece che 13. La subfibra A possiede dei processi detti braccia di dineina orien