Medicina alternativa

Appunto inviato da glaring
/5

Termine generico con cui si definiscono tutte le pratiche terapeutiche i cui metodi non sono stati sperimentati in modo sistematico e “scientifico"(formato word pg 3) (0 pagine formato doc)

Medicina alternativa Termine generico con cui si definiscono tutte le pratiche terapeutiche i cui metodi non sono stati sperim Medicina alternativa Termine generico con cui si definiscono tutte le pratiche terapeutiche i cui metodi non sono stati sperimentati in modo sistematico e “scientifico”, ma sono andati definendosi nel corso del tempo mediante il perfezionamento di tecniche tradizionali.
Essa sembra contrapporsi alla medicina definita ufficiale, riconosciuta nel mondo occidentale e applicata negli ospedali e nelle cliniche. In realtà, molte pratiche alternative, che derivano in genere dalla cultura orientale, hanno attualmente trovato ampia diffusione anche nel mondo occidentale, e sono sempre più spesso applicate come pratiche complementari alla medicina ufficiale. L'approccio che si può riconoscere nella maggior parte delle branche della medicina alternativa è di tipo olistico, cioè tende a considerare l'uomo e il paziente in particolare nel suo complesso, non disgiungendo i suoi disturbi fisici dalla sfera psichica ed emozionale.
La malattia è di solito intesa come manifestazione di uno squilibrio delle energie presenti nel corpo; l'intervento del terapeuta mira allora a ripristinare i flussi di energia interrotti e a ristabilire di conseguenza il benessere psico-fisico del soggetto. Tra le medicine alternative, sono comprese l'agopuntura, l'omeopatia, lo shiatsu, il massaggio, la chiropratica, la riflessologia, la floriterapia (come l'uso dei fiori di Bach), l'aromaterapia, la naturopatia e la medicina antroposofica.