Orecchio: anatomia e fisiologia

Appunto inviato da falpa
/5

Approfondimento sulla struttura e azione dell'orecchio. Anatomia e fisiologia dell'orecchio (4 pagine formato doc)

ORECCHIO: ANATOMIA E FISIOLOGIA

L'orecchio.

Cos'è l'orecchio? L'orecchio è l'organo in cui risiede il senso dell'udito, con cui si percepiscono i suoni;  nell'uomo esso è formato esternamente da due "padiglioni auricolari" posti nella parte laterale del capo, che servono a, raccogliere le  onde sonore ed incanalarle nell'orecchio interno.
Anatomia. L'orecchio si divide in tre settori detti orecchio esterno, orecchio medio, orecchio interno.
L'orecchio esterno ha forma semicircolare simile a una conchiglia, la sua superficie forma tipiche insenature,  si chiama  padiglione auricolare; superiormente è sostenuto  dal tessuto cartilagineo, mentre la parte inferiore è sprovvista di cartilagine interna.
Al centro del padiglione auricolare inizia il condotto uditivo esterno.
che si dirige verso l'interno del capo fino al timpano.

ANATOMIA E FISIOLOGIA DELL'ORECCHIO

L'orecchio medio  consiste in  una cavità (cassa del timpano), lunga circa 15  mm, tappezzata da mucosa, la cui parte esterna forma la membrana  del  timpano che è  una membrana sensibile alle vibrazioni dell'aria e da una catena di tre ossicini martello, incudine e staffa in contatto con la finestra ovale da cui inizia l'orecchio interno.
Parti accessorie dell'orecchio medio sono: la Tromba di Eustachio e le cavità mastoidee.
L'orecchio interno, è costituito dal "labirinto membranoso" contenuto in una cavità ossea detta "labirinto osseo".  Nel labirinto membrano-
so si  distinguono due settori denominati settore   vestibolare  e settore  cocleare.

Settore cocleare: è formato dalla  chiocciola una struttura ossea compatta  attraversata da un canale all'interno del quale si trova l'organo del Corti che  contiene i recettori dei suoni.
Settore vestibolare: è formato da  tre canali semicircolari che contengono i recettori specifici dell'equilibrio.

FISIOLOGIA ORECCHIO UMANO

Fisiologia. L'orecchio esterno serve a convogliare le onde sonore verso orecchio medio.
L'interno del canale uditivo è rivestito di peluria  che arresta il passaggio di agenti esterni; inoltre esistono alcune ghiandole dette ceruminose che secernono una sostanza appiccicaticcia detta cerume. Il cerume arresta polvere e microbi e li trascina all'esterno.  Se il cerume si indurisce troppo può formare un tappo che impedisce i sentire bene e può provocare una leggera sordità.

Appunti di anatomia

ORECCHIO ESTERNO ANATOMIA

L'orecchio medio trasmette i suoni alla coclea attraverso un piccolo "trasformatore" meccanico formato dal timpano e dalla catena di ossicini formata da martello, incudine e staffa; in tal modo le vibrazioni sonore raccolte dall'orecchio sono trasformate  in variazioni di pressione del liquido cocleare.
Questo dispositivo funziona in modo tale da permettere un buon trasferimento dell'energia acustica e ciò grazie a tre diversi fattori:
a)    grande rapporto tra superficie del timpano e superficie  della finestrella elastica su cui poggia la staffa;
b)    effetto leva esercitato dagli ossicini;
c)    rigonfiamento del timpano.