Saccarosio

Appunto inviato da glaring
/5

Breve appunto sul saccarosio. (1 pagina, formato word) (0 pagine formato doc)

SACCAROSIO ZUCCHERO DISACCARIDE DI FORMULA BRUTA C12H22O11 Saccarosio Zucchero disaccaride di formula bruta C12H22O11.
È il comune zucchero da cucina ed è presente in vari vegetali, in particolare nella barbabietola e nella canna da zucchero, da cui viene estratto. Forma cristalli lunghi e sottili, che si sciolgono facilmente in acqua, ma sono poco solubili in alcol ed etere. La soluzione di acqua e saccarosio è destrogira, ovvero ruota verso destra il piano della luce polarizzata. Sottoposto a idrolisi, il saccarosio si scinde in glucosio e fruttosio, formando una miscela levogira, detta zucchero invertito. Il processo di inversione avviene anche nell'intestino umano a opera degli enzimi invertasi e saccarasi (vedi Metabolismo degli zuccheri).
Se viene riscaldato a una temperatura superiore ai 180 °C, il saccarosio si trasforma in caramello, una sostanza sciropposa e scura.