Sistematica animale

Appunto inviato da 11rob89
/5

Come vengono classificati gli animali (4 pagine formato doc)

La differenza principale che distingue gli animali dai vegetali è senz’altro il movimeto.
Gli animali si classificano in base ai modelli e alle tendenze evolutive tra le quali:

- Comparsa di un sistema nervoso, o cefalizzazione. Con l’aumento della cefalizzazione il corpo si può dividere in due parti: una parte cefalica, dove ha sede il cervello, ed una parte caudale.
- Simmetria, che può essere: assente (spugne), raggiata (stella marina), bilaterale (primati).
- Apparato digerente.
- Apparato scheletrico.
- Sviluppo embrionale.

Invertebrati

Poriferi (spugne)
I poriferi sono la forma più primitiva di animale. A testimonianza di questa primitività sono presenti nel loro corpo delle cellule flagellate.
Le loro cellule non sono ben organizzate in tessuti. Quello che noi vediamo, non è altro che una sostanza di natura silicea che le cellule producono.

Cnidari (coralli, meduse, idre)

Con gli cnidari le cellule cominciano ad avere un’organizzazione tessutale. Inoltre comincia a delinearsi un primitivo sistema nervoso. A differenza delle spugne gli cnidari posseggono una simmetria raggiata. Il ciclo vitale di uno cnidario si divide in: polipo (fase in cui sono attaccati alle rocce) e medusa (fase in cui hanno mobilità nell’acqua).

Platelminti (tenia)
I platelminti sono i primi esseri nella scala evolutiva ad avere una simmetria bilaterale. Essi sono ermafroditi.
Si dividono in 3 specie principali:
- Cestodi: tenia
- Trematodi: faciola epatica
- Turbellari