Le alghe

Appunto inviato da sarabonazzi91
/5

Caratteristiche generali, diversi tipi di alghe: alghe azzurre, diatomee, dinoflagellate, crysophyte, alghe verdi, brune e rosse. (3 pagine formato doc)

Le alghe appartengono al regno dei protisti, ovvero organismi che sono morfologicamente e anatomicamente poco differenziati, autotrofi, e che sono del tutto acquatici.
Sono organismi inseriti anche nel gruppo delle Tallophyte: si tratta di individui che come corpo presentano il Tallo, cioè una struttura con cellule tutte differenziate tra loro e con attività metabolica propria, che però sono tutte unite tramite il citoplasma, per mantenere coordinazione tra le attività, inoltre nel Tallo non ci sono tessuti e organi differenziati come nel Como delle Cormophyte, e si può parlare di equilibrio statico dell’acqua all’interno, perché questa può essere assorbita e ceduta da tutte le parti del suo corpo.
Le alghe sono organismi molto semplici e poco differenziati, che sono diversi da funghi e protozoi (anche loro protisti) perché possono effettuare la fotosintesi, quindi sono più produttori che demolitori.

Le alghe sono di diverso colore a seconda del pigmento che contengono: sono verdi se hanno clorofilla, sono brune se hanno fucoxantina, sono azzurre se hanno ficocianina, sono rosse se hanno fucoeritrina.
Vivono in ambienti molto vari: possono vivere in colonie o isolati, in acqua calde o fredde, marine o dolci, anche su rocce. Costituiscono la maggior parte del plancton in superfice del mare, o se si trovano in profondità costituiscono il bentolo.
Si riproducono in tutti i modi: per via asessuata per divisione, per spore sia mobili che immobili, per via sessuata invece con zoopore e zigospore.