L'industria Farmaceutica CGL

Appunto inviato da luciano23
/5

Dettagliate informazioni su come vengono prodotti i farmaci, varie procedure ed altro ancora. (5 pagine formato doc)

CARATTERIZZAZIONE DELLA PRESENZA FEMMINILE Nella produzione di un farmaco si distinguono due momenti principali: la sintesi del principio attivo ed il confezionamento del prodotto finito intendendo con questo termine la preparazione del formulato ed il suo confezionamento.
Le industrie di sintesi sono tipiche industrie chimiche, ad occupazione soprattutto maschile; mentre nei confezionamenti l'occupazione è tipicamente femminile. DESCRIZIONE DELLE PRINCIPALI MANSIONI a) Preparazione del formulato Viene effettuata seguendo una ricetta e si tratta di solito di pesature e miscelazioni dei prodotti in polvere ed in fase liquida. In questi reparti lavorano di solito uomini.
b) Confezionamento. Possiamo distinguere: o confezionamento della forma farmaceutica che presenta caratteristiche diverse secondo che si tratti di compresse, capsule, fiale, flaconi, etc...;. Può essere effettuato in camere "sterili" caratterizzate da elevato ricambio d'aria purificata, presenza di agenti sterilizzanti, quali le radiazioni ultraviolette; le persone che vi lavorano devono indossare abiti molto coprenti; o confezionamento - imballaggio del prodotto finito. Di solito entrambi i confezionamenti vengono effettuati su un'unica linea automatizzata; agli addetti compete di controllare la linea, intervenire in caso di inceppamenti, effettuare i vari carichi e scarichi. c) Sperlatura Consiste nel controllare visivamente che non siano presenti impurità in fiale e flaconi. Le lavoratrici, sedute, osservano passare davanti ad uno schermo luminoso fiale o flaconi. A volte utilizzano una lente di ingrandimento. d) Laboratorio chimico-fisico La mansione è sostanzialmente di controllo qualità della materia prima e del prodotto finito. E spesso svolta da donne con grado di istruzione medio, non espone di solito a rischio elevato di esposizione a parte delle materie prime e dei solventi normalmente utilizzati in un laboratorio. Rimane il rischio della microesposizione cumulativa. e) Stabularisti In alcuni casi nelle aziende farmaceutiche vengono attrezzati stabulari per la sperimentazione di prodotti allo studio. Possiamo distinguere gli addetti ai laboratori e gli addetti alle pulizie. I rischi principali sono di tipo infettivo e allergologico; maggiormente esposti sono gli addetti alle pulizie.