Nomenclatura dei composti chimici

Appunto inviato da stefbe
/5

Breve schema che riassume la formazione dei composti chimici più diffusi e aiuta nella loro nomenclatura (2 pagine formato doc)

NOMENCLATURA DEI COMPOSTI CHIMICI

Nomenclatura dei composti.

Composti formati dai metalli.
Metallo + H (idrogeno) → Idruro
Idruro di Me    espresso dalla formula chimica MeHx dove x corrisponde al numero di ossidazione del metallo (l’idrogeno ha praticamente sempre numero di ossidazione +1).
Metallo + O (ossigeno) → Ossido
La nomenclatura, in questo caso, dipende dal numero di ossidazione del metallo (per l’ossigeno il numero di ossidazione è praticamente sempre –2)
•    Numero di ossidazione maggiore: Ossido Me-ico
•    Numero di ossidazione minore: Ossido Me-oso
La formula chimica ricalca lo schema MeOx;
esempio:
Na2O ossido di sodio; MgO ossido di magnesio; Cu2O ossido rameoso; Fe2O3 ossido ferrico
Ossido + H2O → Idrossido
L’idrossido, che di norma ha proprietà basiche per la presenza del gruppo OH, si ottiene aggiungendo una o più molecole d’acqua (a seconda del bilanciamento della reazione) ad un ossido. La nomenclatura ricalca quella dell’ossido di origine.
Na2O + H2O → Na2O2H2  che equivale a scrivere 2NaOH idrossido di sodio
MgO + H2O → MgO2H2 che è come scrivere Mg(OH)2 idrossido di magnesio
Cu2O + H2O → Cu2O2H2 che è come scrivere 2CuOH idrossido rameoso
Fe2O3 + 3H2O → Fe2O6H6 che è come scrivere 2Fe(OH)3 idrossido ferrico
Non metallo + H → Idracido (acido binario)
Gli idracidi più diffusi sono quelli che si ottengono aggiungendo idrogeno agli alogeni e allo zolfo.

Descrizione della nomenclatura IUPAC

CLASSIFICAZIONE E NOMENCLATURA DEI COMPOSTI

La nomenclatura di questi composti comporta l’aggiunta del suffisso – idrico dopo il nome dell’alogeno o dello zolfo: Acido Alogeno/S-idrico
Esempio: HCl acido cloridrico; HF acido fluoridrico; H2S acido solfidrico
Non metallo + O (ossigeno) → Anidride
Le anidridi seguono la stessa nomenclatura adottata per gli ossidi, ma dal momento che possono essere qui presenti anche elementi con più di due numeri di ossidazione:
•    Numero di ossidazione più alto: Anidride per-Nme–ica
•    Numero di ossidazione medio-alto: Anidride Nme-ica
•    Numero di ossidazione medio-basso: Anidride Nme-osa
•    Numero di ossidazione basso: Anidride ipo-Nme-osa
Esempio: SO anidride iposolforosa; Cl2O3 anidride clorosa; CO2 anidride carbonica; Br2O7 anidride perbromica
Anidride + H2O → Ossiacido (acido ternario)
L’ossiacido seguirà la nomenclatura dell’anidride da cui esso deriva:
Esempio:
SO + H2O → H2SO2 acido iposolforoso
Cl2O3 + H2O → H2Cl2O4 che è come scrivere 2HClO2 acido cloroso
CO2 + H2O → H2CO3 acido carbonico
Br2O7 + H2O → H2Br2O8 che è come scrivere 2HBrO4 acido perbromico
Idrossido + Idracido → Sale binario + H2O (metallo + non metallo)
Nel caso dei sali binari si usa per l’anione (lo ione negativo, che deriva dal non metallo) il suffisso
-uro, mentre per il catione si usano le normali regole di nomenclatura.

.