Miscugli omogenei ed eterogenei

Appunto inviato da torre1992
/5

Relazione su un esperimento svolto in laboratorio per osservare che tipo di miscugli si ottengono mescolando una sostanza liquida con una solida (3 pagine formato doc)

OBBIETTIVO:

Osservare se mescolando un materiale solida ad uno liquido si ottiene un miscuglio omogeneo o uno eterogeneo.

MATERIALE USATO:
  • 2 Beker per preparare i miscugli e 2 contenenti le seguenti sostanze: Zolfo e Solfato rameico
  • Spruzzetta,
  • Cilindro graduato
  • Bilancia,
  • Spatola.
  • Imbuto,
  • Bacchetta di vetro,
  • Sostegno per imbuto,
  • Capsula di porcellana,
  • Carta da filtro,
  • Bruciatore Bunsen,
  • Treppiede,
  • Reticella spargifiamma,
  • Imbuto separatore,
  • Cicloesano
  • Miscuglio omogeneo di iodio + rame + acqua
PROCEDIMENTO 1:

Si pone nel beker una piccola quantità di una sostanza e 10/20 ml di acqua. Si mescola con la bacchetta di vetro e osservare il miscuglio che si forma.
Annotare ciò che si nota.
Preparare la carta da filtro e una volta inserita nell'imbuto spruzzarla con dell'acqua per farla aderire alle pareti.
Inserire l'imbuto nell'asta di sostegno e mettervi sotto un becher.
Procedere con il filtraggio senza far superare il filtro dal miscuglio che così non verrebbe filtrato.

.