Densità

Appunto inviato da erriko
/5

Appunto basato su un'esperimento di densità, l'obiettivo è di determinare la densità e dimostrare che resta costante con il variare della quantità. (2 pagine formato doc)

Relazione sulla Relazione sulla Determinazione della densità Obiettivo Determinare la densità e dimostrare che essa resta costante anche con il variare della quantità.
Materiale Bilancia al millesimo Cilindro graduato da 50 ml Pinzette Acqua distillata Chiodini Bacchetta di vetro Pipetta di pasteur Becker da 100 ml Spruzzetto Vetrini ad orologio Procedimento Riempire il cilindro graduato d'acqua distillata tramite lo spruzzetto per circa la metà (nel nostro caso l'abbiamo riempito per 30 ml). Pesare una certa quantità di chiodini col vetrino ad orologio (nel nostro caso la massa dei chiodini è di 2,98 g). Immergere i chiodini nell'acqua e annotare l'aumento di volume (il volume è adesso salito a 31,5 ml).
Il volume dei chiodini sarà quindi la differenza tra il volume finale, quello cioè comprensivo dei chiodini, e il volume iniziale, quello senza (nel nostro caso 31,5 ml - 30 ml = 1,5 ml. La densità sarà quindi il rapporto (massa su volume) di questi dati. d = M = 2,98 g = 1,99 g/ml V 1,5 ml Per dimostrare che la densità non dipende dalla quantità di materiale effettuiamo una nuova pesata per accertarci che ripetendo l'esperimento la densità non cambia. La seconda pesata è di 3,998 g. Adesso immettiamo nell'acqua anche questa seconda quantità di chiodini (il livello sale a 32,5 ml) La variazione del volume portata dalla presenza nel liquido dei chiodini è adesso di 2,5 ml e il peso complessivo è di 6,978 g. la densità sarà allora di: 6,978 g = 2,76 g/ml 2,5 ml Conclusioni Esaminando i valori ottenuti notiamo che le variazioni della densità, createsi probabilmente per un errore di calcolo e/o di approvvigionamento dei dati, non ci permettono di affermare che la densità si mantiene costante e che non dipende dalla quantità dalle quantità operate. E. Deleo