Dall'agricoltura biologica ai rischi degli OGM

Appunto inviato da ro77
/5

Agricoltura biologica e OGM: tesina sui rischi derivanti dalle modificazioni genetiche degli alimenti; l'impatto ambientale e sulla salute, l'impatto socio-economico, la normativa sugli OGM, la situazione in Italia e considerazioni personali (22 pagine formato doc)

AGRICOLTURA BIOLOGICA: DEFINIZIONE

Dall'agricoltura biologica ai rischi degli O.G.M.
Agricoltura biologica - Secondo la definizione dell’ IFOAM (International Federation of Organic Agriculture Moviment): “L’agricoltura biologica comprende tutti i sistemi agricoli  che promuovono la produzione di alimenti e fibre in modo sano, socialmente, economicamente,e dal punto di vista ambientale.

Questi sistemi hanno come base della capacità produttiva la fertilità intrinseca del suolo e, nel rispetto della natura delle piante, degli animali e del paesaggio, ottimizzano tutti questi fattori interdipendenti.
L’agricoltura biologica riduce drasticamente l’impiego di imputs esterni attraverso l’esclusione di fertilizzanti, pesticidi e medicinali chimici di sintesi. Al contrario, utilizza la forza delle leggi naturali per aumentare le rese e la resistenza alle malattie.”

Organismi geneticamenti modificati: tesina

PRODOTTI BIOLOGICI: SIGNIFICATO

Quindi i prodotti che provengono dall’agricoltura biologica sono ottenuti senza l’utilizzo di sostanze chimiche e nel pieno rispetto dell’ambiente; per attenersi a questi obiettivi l’agricoltura biologica ha adottato tecniche che rispettano gli equilibri ecologici naturali: la difesa dagli insetti dannosi viene effettuata con l’impiego di insetti utili, l’utilizzo di sostanze di origine minerale, vegetale e animale e di piante resistenti; la fertilità del terreno viene mantenuta e potenziata con concimi naturali e pratiche agronomiche come il sovescio°; la difesa dalle malerbe viene effettuata senza alcun pesticida, utilizzando tecniche meccaniche, agronomiche e fisiche. Gli animali vengono allevati con tecniche che rispettano il loro benessere ed alimentati con prodotti ottenuti secondo i principi dell’agricoltura biologica; sono evitate inoltre tecniche di forzatura della crescita e metodi industriali nella gestione degli allevamenti;la salute di questi animali viene salvaguardata con l’utilizzo di omeopatici e fitoterapici.
°sovescio: interramento di piante o di parti di piante allo stato fresco, praticato allo scopo di arricchire il terreno delle sostanze concimanti in esse contenute.
L’obiettivo di tali pratiche è principalmente la produzione di alimenti, siano essi di origine vegetale o animale, privi di residui tossici ed integri nel loro valore nutritivo.

OGM: tesina terza media

COS'E' L'AGRICOLTURA BIOLOGICA

Cosa intendiamo per “qualità”? Attualmente il valore di mercato dei prodotti è determinato dalla dimensione, dal colore e dall’assenza di imperfezioni esteriori: frutta e verdura apparentemente perfetta, bella a vedersi, ma piena di acqua e forse di residui tossici con un conseguente ridotto valore nutritivo. Per quanto riguarda la carne, spesso si sottovaluta l’eventuale pericolosità di sostanze utilizzate per renderla migliore da un punto di vista esteriore e che potrebbero danneggiare la salute. Insomma, si utilizzano parametri completamente sbagliati per definire la qualità di un prodotto; si valuta l’aspetto esteriore invece di considerare i reali parametri che definiscono il valore nutritivo di un prodotto quali la quantità e la qualità di elementi come proteine, carboidrati, grassi, vitamine, etc…