Bilancie in laboratorio

Appunto inviato da supermegamazzo
/5

Relazione sui vari tipi di bilance presenti in laboratorio. (1 pg - formato word) (0 pagine formato doc)

GANDOLFI MARCO RELAZIONE DI LABORATORIO N°2 TIPI DI BILANCE PRESENTI NEL LABORATORIO La bilancia è uno strumento di misura complesso e quindi bisogna conoscere il modo corretto per utilizzarla.
Usando la bilancia si fa un confronto tra due masse: una incognita e una conosciuta (modelli campione). Nel laboratorio abbiamo questi tipi di bilance: Bilancia meccanica. La bilancia meccanica è protetta da una vetrinetta che non lascia entrare l'aria, la quale, negli spostamenti potrebbe alterare l'inclinazione dei piattelli, infatti, bilance molto sensibili come questa avvertono anche la variazione di massa se su un piattello si posa un granello di polvere. Prima di ogni misura bisogna fare la taratura dello strumento, vale a dire metterlo nella condizione ideale per effettuare la misura.
Successivamente ci si deve accertare che il piano su cui poggia la bilancia sia perfettamente orizzontale e se così non è, la bolla situata sulla base dello strumento di misura segnalerà che la bilancia non è perfettamente orizzontale e si dovrà procedere a regolare l'orizzontalità tramite gli appositi piedini regolabili. Poi bisogna accertarsi che i piattelli abbiano la stessa massa perché magari l'ossidazione di un piattello ha fatto aumentare la sua massa, in questo caso si può regolare la massa tramite le apposite viti. Dopo aver fatto queste operazioni si può iniziare a pesare un oggetto mettendolo su un piattello e nell'altro si mettono i pesi campione fino a quando i piattelli non sono in equilibrio. Portata = 300g Sensibilità = 0,001g VANTAGGI = E' uno strumento di misura molto preciso, fino al milligrammo. SVANTAGGI = L'operazione della pesatura con questo tipo di bilancia richiede molto tempo ed inoltre c'è il rischio che si compia l'errore di parallasse, cioè non mettersi perfettamente con gli occhi in linea con l'indice. Bilancia Elettronica. Questo tipo di bilancia è molto più piccola della precedente ed ha un solo piattello perché i pesi campione sono registrati al suo interno, inoltre non è protetta dagli spostamenti d'aria, perciò quando la si utilizza si devono compiere movimenti lenti e evitare di provocare vibrazioni al piano d'appoggio ed appoggiare l'oggetto da pesare sul piattello delicatamente, altrimenti il risultato dato dalla bilancia può risultare sbagliato. Quando la si accende compie automaticamente una taratura elettronica e durante quest'operazione che dura 1 minuto circa non la si deve caricare di pesi. Questa bilancia può calcolare la massa di un materiale o di un oggetto (che potrebbero rovinare il piattello) posti in un contenitore o su un vetrino sottraendo automaticamente la tara. Portata = 1kg Sensibilità = 0,01g VANTAGGI = non si compie l'errore di parallasse e la pesatura dura pochissimo tempo. SVANTAGGI = è poco sensibile ed è più soggetta a spostamenti e vibrazioni.