Elettrolisi in soluzione acquosa: esperimento

Appunto inviato da tagamberetta
/5

Esperimento in laboratorio sull'elettrolisi in soluzione acquosa (6 pagine formato doc)

ELETTROLISI IN SOLUZIONE ACQUOSA

Elettrolisi in soluzione acquosa.

SCOPO: verificare sperimentalmente l’elettrolisi di:
-    cloruro di sodio ( NaCl)
-    acido solforico (H2SO4)
-    solfato di rame (CuSO4)
-    ioduro di potassio (KI)
MATERIALI :
1.    quattro apparecchi di Hoffmann ;
2.    imbuto;
3.    alimentatore corrente elettrica;                         
4.    provette ;
5.    fiammiferi ;                                                              
6.    ioduro di potassio (KI) ;
7.    acido solforico ( H2SO4) ;
8.    cloruro di sodio ( NaCl) ;
9.    solfato di rame (CuSO4) ;
10.    acqua distillata (H2O) ;
11.    fenoftaleina.

VOLTAMETRO DI HOFFMANN: E’ un apparecchio in vetro usato per l’elettrolisi, costituito da un tubo centrale munito in alto di palloncino di livello, che comunica con due provette graduate nelle quali si introducono gli elettrodi e si raccolgono i gas svolti durante la reazione .
Nella cella elettrolitica l’anodo è il polo in cui avviene la reazione di ossidazione e il catodo è quello in cui avviene la reazione di riduzione, è possibile quindi prevedere, quali possono essere i prodotti che si ottengono agli elettrodi di un elettrolisi di una data soluzione, in quanto sono quelli che richiedono il minor lavoro elettrico.

Elettrolisi dell'acqua ed elettrolisi del solfato di rame: esperimenti

ELETTROLISI KI IN SOLUZIONE ACQUOSA

IODURO DI POTASSIO ( KI)
PROCEDIMENTO:
-    abbiamo versato la soluzione acquosa di KI nell’apparecchio di Hoffmann con elettrodi di grafite, utilizzando un imbuto, controllando che i rubinetti, posti alle due estremità superiori, fossero aperti, dopodichè li abbiamo chiusi ;
-    poi abbiamo aggiunto alla soluzione qualche goccia di fenoftaleina, un indicatore di pH che ha reso più evidente la reazione;
-    infine abbiamo collegato i due elettrodi dell’apparecchio ad un alimentatore di corrente continua e abbiamo osservato la reazione.

ELETTROLISI IN SOLUZIONE ACQUOSA: OSSERVAZIONI

OSSERVAZIONI:
-    abbiamo osservato che al catodo, elettrodo negativo, la soluzione ha acquisito un colore rosa per la presenza di ioni OH-  , prima chiaro poi più intensa ed è avvenuta la produzione di un gas ; all’anodo invece il colore del liquido è diventato giallo, poi più scuro fino ad assumere un colore marrone vicino all’elettrodo;
-    questo è avvenuto perché nella soluzione erano presenti gli ioni K+ e I- che, dopo il collegamento alla corrente, sono migrati agli elettrodi di segno opposto facendo avvenire l’elettrolisi dello ioduro di potassio;
-    il colore marrone all’anodo è dovuto al depositarsi dello iodio che produce il tipico colore della tintura di iodio;
-    al termine dell’esperienza abbiamo voluto verificare la produzione, al catodo, di idrogeno(H2) . Per fare ciò abbiamo posizionato una provetta rovesciata all’imboccatura del tubo del catodo e abbiamo aperto il rubinetto facendo uscire il gas; poi, tenendo la provetta capovolta ( l’idrogeno è un gas molto leggero e in caso contrario sarebbe fuoriuscito) abbiamo avvicinato la fiamma di un fiammifero all’apertura di questa facendo avvenire una reazione che ha provocato uno scoppio.

.