Elettrone e protone: storia della scoperta

Appunto inviato da
/5

storia della scoperta dell'elettrone e protone (2 pagine formato doc)

Elettrone e protone: storia della scoperta - Scoperta delle particelle subatomiche Scoperta delle particelle subatomiche ELETTRONE (Goldstein) -Studio della natura e del comportamento di particolari radiazioni prima sconosciute -(ottenute generando una scarica elettrica in un tubo di Crookes in particolari condizioni di vuoto spinto) La fluorescenza sul vetro di fronte al catodo si pensò fosse dovuta all'arrivo dal catodo di radiazioni prodotte dal catodo stesso che si propagavano perpendicolarmente alla sua superficie indipendentemente dalla posizione dell'anodo.


Leggi anche La carica elettrica di un elettrone

RAGGI CATODICI di natura corpuscolare (formati da particelle perché fanno muovere un mulinello posto sul loro cammino) hanno carica elettrica negativa (vengono deviati verso il polo positivo di un secondo campo elettrico perpendicolare a quello presente nel tubo) identiche caratteristiche di massa qualunque sia il gas presente nel tubo e qualunque sia la natura del catodo I RAGGI CATODICI SONO PARTICELLE CON CARICA NEGATIVA CHIAMATI ELETTRONI (Thomson) PROTONE (Goldstein) -utilizzò un tubo a raggi catodici con catodo forato -P=10-6 atm dietro al catodo si generavano delle radiazioni con movimento opposto a rispetto a quello dei raggi catodici,

Leggi anche Il protone

RAGGI POSITIVI O RAGGI CANALE rendevano fluorescente il vetro al fondo del tubo venivano deflesse verso il polo negativo di un campo elettrico perpendicolare a quello del tubo radiazioni formate da particelle a carica positiva avevano diversa massa a seconda del gas presente nel tubo (massa minima nell'idrogeno) PARTICELLE FONDAMENTALE DI TUTTI GLI ATOMI: RUTHERFORD LA CHIAMO' PROTONE

3.NEUTRONE scoperto nel 1932 da J.Chadwick con tecniche molto più avanzate

Leggi anche Sintesi dei modelli atomici

.