Elettronegatività e raggio atomico

Appunto inviato da photograph
/5

Definizione di: elettronegatività, raggio atomico ed energia di prima ionizzazione (1 pagine formato doc)

ELETTRONEGATIVITA' E RAGGIO ATOMICO

Elettronegatività:
- è la tendenza di ogni atomo ad attrarre elettroni nel proprio ultimo livello energetico con lo scopo di giungere ad una stabilità elettronica, ovvero una saturazione degli orbitali s e p dell’ultimo livello energetico.

(regola dell’ottetto)
- è una proprietà per la quale si valuta che tendenza abbia un atomo ad acquistare elettroni
- può assumere valori da 0,7 a 4
- il fluoro Z=9 ha il massimo valore di elettronegatività
- gli elementi dell’ottavo gruppo A (i gas nobili) non hanno elettronegatività poiché hanno già la stabilità elettronica (quindi hanno già saturato gli orbitali s e p)
- c’è un andamento in crescita dei valori numerici di elettronegatività degli elementi di uno stesso periodo (legato alla configurazione elettronica dell’ultimo livello energetico).
es. il FLUORO ha massimo valore di elettronegatività poiché necessita di UN SOLO elettrone per raggiungere la stabilità elettronica mentre il LITIO necessita 7 elettroni per raggiungere la stabilità quindi tenderà di meno ad attrarne.

La guida di chimica sull'energia di ionizzazione: definizione e spiegazione

RAGGIO ATOMICO

- c’è un andamento di diminuzione dei valori numerici di elettronegatività degli elementi di uno stesso gruppo poiché interviene il raggio atomico (o volume atomico)    ovvero: col passare da un gruppo ad un altro si aggiunge un livello energetico che quindi comporta una maggiore distanza degli elettroni più esterni dal nucleo.

(più gli elettroni esterni sono distanti dal nucleo e minore è la forza di coulomb quindi il nucleo attrae di meno a sé gli elettroni). Inoltre più sono i livelli energetici, più sono gli elettroni situati nell’atomo: questi elettroni fanno da schermo ovvero contribuiscono a dimunuire la forza di attrazione tra protoni del nucleo ed elettroni esterni.

VOLUME ATOMICO

-{RAGGIO ATOMICO: il volume degli elementi di uno stesso periodo diminuisce perché avviene una contrazione dell’atomo su se stesso poiché all’aumentare dei protoni aumentano anche gli elettroni e quindi c’è maggiore forza di Coulomb; il volume degli elementi di uno stesso gruppo aumenta perché si aggiungono livelli energetici}

ENERGIA DI IONIZZAZIONE

ENERGIA DI PRIMA IONIZZAZIONE:
- è l’energia necessaria per strappare da un atomo NEUTRO  un elettrone del suo ultimo livello energetico.
- i valori di energia necessaria sono crescenti in uno stesso periodo poiché all’aumentare dei protoni aumentano anche gli elettroni e quindi aumenta la forza di Coulomb (ovvero l’attrazione tra protoni ed elettroni). Fino a giungere ai gas nobili che hanno valori massimi di energia di prima ionizzazione poiché la loro stabilità elettronica rende complicato il sottrargli elettroni.
- i valori di energia sono in diminuzione in uno stesso gruppo poiché aumenta il volume e diminuisce la forza di Coulomb quindi gli elettroni più esterni saranno meno vincolati dall’attrazione dei protoni
- quando strappi un elettrone da un atomo neutro questo diventa un CATIONE. Il volume del catione è minore rispetto al volume di un atomo neutro poiché nel catione è maggiore la forza di Coulomb. Il volume di un ANIONE (atomo che ha una maggioranza di elettroni) sarà maggiore perché tra gli elettroni agisce la forza di repulsione di Coulomb.